Ven 24 Maggio 2019 — 10:11

Borsa italiana (ore 13): svetta Buzzi con Ferrari, Saipem volatile



Piazza Affari scambia negativa al giro di boa, sebbene in recupero dai minimi di seduta, consolidando dopo i continui rialzi dei giorni scorsi

Borsa italiana Milano news

La Borsa italiana scambia negativa al giro di boa, sebbene in recupero dai minimi di seduta, consolidando dopo i continui rialzi dei giorni scorsi. A Milano il Ftse Mib segna alle ore 13,05 -0,29% a 21.937 punti, con il resto d’Europa in ordine sparso. Lo spread Btp/Bund a 10 anni si conferma poco sopra i 250 punti.

Sul forex, l’euro cede terreno sotto 1,13 contro il dollaro; il petrolio è poco mosso con il Brent a 71 dollari e il Wti a 63 dollari al barile.

Borsa italiana oggi: sul Ftse Mib in evidenza Buzzi, Ferrari, volatile Saipem

Tornando agli indici di Borsa, in evidenza sul Ftse Mib le azioni Buzzi Unicem +3,3%, con la società che ha annunciato la conversione del prestito da 220 milioni di euro equity-linked bond, in scadenza il prossimo 10 luglio, senza emettere azioni.

Bene oggi anche Ferrari che guadagna circa 1 punto percentuale, con Fca sulla parità.

Sempre nella scuderia Agnelli, nuove vendite su Juventus -3,5% ancora in scia ai mancati introiti da Champions League dopo l’eliminazione.

Saipem volatile ora +0,6% dopo i conti del primo trimestre che hanno evidenziato soprattutto un balzo degli ordini.

Ancora fra i petroliferi, Eni poco mossa dopo un nuovo accordo siglato negli Emirati, Tenaris -0,5%.

In spolvero Mediaset +3,5% nel giorno dell’assemblea in cui l’ad Pier Silvio Berlusconi ha indicato in luglio la scadenza per una possibile aggregazione internazionale.

Banche per lo più deboli con Unicredit e Ubi in calo di oltre l’1%, Intesa Sanpaolo -0,5%, Mps -0,6% dopo l’offerta sfumata sulla piattaforma IT.

carige news 23-05-2019 — 12:50

Carige in liquidazione come le banche venete? Gli azionisti tremano

Lo Stato interverrebbe comunque, ma gli azionisti sarebbero azzerati. La Bce continua a puntare sulla soluzione privata

continua la lettura