Mer 26 Giugno 2019 — 12:49

Borsa italiana (ore 13): forti vendite, si salvano Juventus e Fineco



Piazza Affari e gli altri indici europei scontano l’incertezza per il braccio di ferro Usa-Cina sul commercio e le elezioni di domenica prossima

borsa italiana milano

La Borsa italiana scambia in deciso calo a metà seduta, scontando l’incertezza per il braccio di ferro Usa-Cina sul commercio e in vista delle elezioni europee di domenica. A Piazza Affari il Ftse Mib segna alle ore 13,08 un -1,57% a 20.250 punti, in linea con il resto d’Europa. Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund si allarga e torna a puntare i 280 punti.

Sul forex, l’euro è debole in area 1,1130 contro il dollaro; il petrolio cede terreno con il Brent a 69 dollari e il Wti a 60 dollari al barile.

Borsa italiana oggi: sul Ftse Mib in luce Juventus, giù petroliferi e banche

Tornando agli indici di Borsa, le vendite sul Ftse Mib sono diffuse ma fa eccezione nuovamente Juventus +3,1% sui rumors del possibile arrivo di Guardiola in sostituzione del tecnico Allegri.

Resiste inoltre alle vendite Fineco +0,5%, con Italgas sulla parità.

Giù invece Stm -3,9% peggiore del listino principale.

Sotto pressione le banche con Mps -3%, Intesa Sanpaolo -1,6% e Ubi -1,8%.

Contiene i danni banco Bpm -0,7%, così come Unicredit che lavora a una maxi cessione di Npl.

Sempre tra i finanziari, Nexi poco mossa dopo la raffica di giudizi e target degli analisti che hanno avviato la copertura.

La discesa del petrolio penalizza Saipem e Tenaris, in calo di oltre il 3%, mentre Eni segna -2,2%.

officina stellare 26-06-2019 — 10:58

Officina Stellare, decolla al debutto su Aim di Borsa Italiana

La società, basata a Sarcedo (Vicenza), punta a imporsi a livello internazionale “Space Factory” di riferimento

continua la lettura