Lun 25 Maggio 2020 — 17:44

Borsa italiana oggi: Unipol, Unipolsai, Enel, Unicredit



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa milano oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta positiva che ha visto Piazza Affari chiudere in deciso rialzo (Ftse Mib +1,75% a 16.834 punti), al traino soprattutto dei titoli petroliferi. La Borsa italiana, come gli altri listini internazionali, resta comunque focalizzata sugli sviluppi dell’epidemia di coronavirus.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso sulla parità con un +0,01% a 17.820 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,0850 contro il dollaro; il petrolio consolida dopo il rally di ieri con il Brent a 28 dollari e il Wti a 24 dollari al barile. Si attendono conferme all’accordo Russia-Arabia Saudita che secondo il presidente Usa Trump sarebbe questione di giorni.

Wall Street ha chiuso ieri sera con un rimbalzo: Dow Jones +2,24% a 21.413 punti, S&P 500 +2,28% a 2.526 punti, Nasdaq +1,72% a 7.487 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Unipol e Unipolsai dopo le decisioni (divergenti) assunte dai rispettivi cda sulla distribuzione del dividendo. Infatti Unipol ha deciso di “attenersi strettamente” alle richieste dell’Ivass, sospendendo la cedola di 0,28 euro, riservandosi “non appena ricorreranno le condizioni, passata l’attuale situazione di emergenza in cui si trova l’intero Paese – di convocare un’assemblea dei soci per dare esecuzione alla distribuzione di riserve di utili entro l’esercizio 2020”. La controllata Unipolsai ha confermato invece la proposta di distribuzione del dividendo per l’esercizio 2019 (pari a 0,16 euro per azione) in vista dell’assemblea del prossimo 29 aprile.

Enel ha annunciato questa mattina che intende aumentare la propria partecipazione nella controllata quotata cilena Enel Americas fino ad un ulteriore 2,7% del capitale, al fine di raggiungere la massima partecipazione attualmente consentita dallo statuto di Enel Americas, pari al 65%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jefferies hanno tagliato il target price su Unicredit da 17 a 10,30 euro, confermando però la raccomandazione buy.

Oddo Bhf ha ridotto il prezzo obiettivo su Fiat Chrysler (Fca) da 17 a 9 confermando il rating buy.

Da segnalare che l’agenzia Dbrs Morningstar ha confermato i rating di Intesa Sanpaolo, Ubi e Creval, con “trend” stabile. Confermati anche i rating di Mps, Banco Bpm, Banca Popolare di Sondrio, Banca Sella, Iccrea Banca e Banca Popolare dell’Alto Adige, ma con l’outlook abbassato da stabile a negativo.

Mediaset ha ripresentato alle autorità olandesi, con deposito presso il Registro delle imprese e pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dei Paesi Bassi, il progetto comune di fusione e i relativi allegati con Mediaset Espana, per la nascita della holding Mfe, operazione che dovrà pertanto divenire efficace entro sei mesi dalla data di ieri per risultare valida.

Unicredit intesa ubi 25-05-2020 — 08:33

Unicredit, ammessa da antitrust all’istruttoria Intesa-Ubi

Una mossa che secondo alcuni osservatori sarebbe arrivata a sorpresa, e che in ogni caso contribuisce a mettere in bilico l’offerta di Intesa Sanpaolo. Intanto i tempi si allungano

continua la lettura