Mer 20 Novembre 2019 — 06:18

Borsa italiana oggi: Unicredit, Poste, Atlantia, Unieuro



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

Borsa italiana oggi ftse mib news

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta positiva che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rialzo (Ftse Mib +0,70%). La Borsa italiana è stata sostenuta da acquisti su finanziari (Azimut, Fineco) e banche.

A Tokyo intanto il Nikkei  è rimasto chiuso oggi per festività.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso sopra quota 1,11 contro il dollaro; il petrolio è debole con il Brent a 58 dollari e il Wti a 53 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera positiva: Dow Jones +0,21% a 26.827 punti, S&P 500 +0,69% a 3.006 punti, Nasdaq +0,91% a quota 8.162.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Unicredit (già ieri in rialzo di circa il 2%) che ha avviato una maxi cartolarizzazione di Npl per 6,057 miliardi, secondo quanto emerge da un report di Scope Ratings che ha assegnato alla tranche senior (pari a 1,2 mld) un giudizio BBB+. Il portafoglio, denominato “Prisma”, risulta composto da prestiti senior garantiti (64%) e non garantiti (36%). L’indiscrezione sembra confermare le indicazioni dello stesso ceo Mustier su un’accelerazione del derisking in vista del nuovo piano industriale.

Restando fra le banche, da segnalare che Banco Bpm ha concluso con successo il collocamento di un bond senior preferred con scadenza a 5 anni e 3 mesi per 500 milioni di euro. Con questa operazione l’ammontare complessivo delle emissioni pubbliche di Banco Bpm nel 2019 è di 2,4 miliardi di euro. L’obbligazione paga una cedola fissa dell’1,75% e ha un prezzo di emissione pari a 99,908% equivalente a uno spread del 2% sopra il tasso swap di riferimento.

Intanto a Zurigo Ubs ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto in calo del 16,3% su base annua a 1,05 miliardi di franchi, ma sopra attese. I ricavi operativi sono diminuiti del 4% a 7,09 miliardi.

Fra le mosse dei broker, gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato la raccomandazione su Poste Italiane da neutral a buy e il target price da 10 a 13 euro.

Atlantia sotto i riflettori in vista di una proroga condizionata per l’offerta su Alitalia. I commissari della compagnia aerea, dopo la richiesta di un nuovo rinvio, auspicano una “interlocuzione diretta e immediata con l’offerente” ossia la cordata con Fs e la società dei Benetton, mentre secondo il ministero dello Sviluppo economico sulla valutazione finale “peserà a questo punto la lettera di Atlantia“, in cui la società metteva in relazione il dossier Alitalia con quello della possibile revoca della concessione.

Prysmian ha ricevuto un’offerta vincolante da Carlisle Companies Incorporated per le attività di Draka Fileca Sas, a un valore di 73 milioni di euro.

Salini Impregilo e Astaldi, in consorzio con partner canadesi, si sono aggiudicati il contratto per i lavori di ingegneria civile del progetto Hurontario Light Rail Transit, del valore di 917 milioni di euro.

Salvatore Rossi, come ampiamente atteso, è il nuovo presidente di Telecom Italia (Tim). La nomina dell’economista, ex direttore generale di Bankitalia, è arrivata all’unanimità dal cda del gruppo telefonico, che ha accolto la proposta formulata dal comitato nomine. La cooptazione dovrà essere confermata nella prima assemblea utile, verosimilmente quella sul bilancio della prossima primavera.

Sul fronte dei conti societari, Unieuro presenterà oggi i risultati economico-finanziari del primo semestre 2019/2020, chiuso il 31 agosto scorso, nel corso di una conference call in programma alle ore 16.

ubi massiah 19-11-2019 — 11:08

Massiah (Ubi): non tutte le fusioni sono di successo

La banca al centro del dossier M&A assieme a Banco Bpm, Bper e Mps, ma l’ad preferisce restare cauto. Il nuovo piano nel primo trimestre

continua la lettura