Ven 18 Giugno 2021 — 11:27

Borsa italiana oggi: Unicredit, Banco Bpm, Mps



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in moderato calo (Ftse Mib -0,54% a 23.300 punti). La Borsa italiana ne ha approfittato per tirare il fiato dopo il forte recupero legato all’effetto Draghi.

I future Usa trattano questa mattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,19% a 29.562 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro avanza a 1,2120; il petrolio consolida con il Brent a circa 61 dollari e il Wti a 58 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera poco mossa: Dow Jones -0,03% a 31.375 punti, S&P 500 -0,11% a 3.911 punti, Nasdaq +0,14% a 14.007 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, il focus resta sulle trimestrali bancarie con i conti 2020 sul tavolo del cda di Unicredit, che li diffonderà poi domani in preapertura. Il consensus degli analisti raccolto dalla banca prevede fra l’altro un quarto trimestre in rosso per circa 700 milioni.

Intanto Banco Bpm ha archiviato il 2020 con un utile netto in forte calo, scontando anche 1,33 miliardi di rettifiche su crediti. Proposto un dividendo di 6 centesimi. Da segnalare la determinazione del ceo Castagna a realizzare una fusione che “naturalmente uno dei principali target che vogliamo raggiungere” e si sta studiando per “capire qual è l’opzione migliore e più fattibile”.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Barclays hanno alzato il prezzo obiettivo sullo stesso Banco Bpm da 2,20 a 2,40 euro, confermando il rating overweight.

Sempre Barclays ha migliorato il target price su Mediobanca da 9,50 a 9,80 euro confermando il giudizio overweight.

Citigroup ha alzato il target su Mediobanca da 8,85 a 9,30 euro confermando il buy.

Mps ha diffuso questa mattina in extremis i numeri del 2020, chiuso con una perdita di 1,689 miliardi di euro, peggiore rispetto al rosso di 1,033 miliardi registrato nel 2019, mentre il mercato si aspettava comunque una maxi perdita intorno a 1,5 miliardi. Sui conti della banca, si legge in una nota, hanno pesato componenti non operative negative per 1.305 milioni fra cui 984 milioni di accantonamenti a fondi rischi e oneri e 154 milioni di oneri di ristrutturazione legati a Hydra e all’esodo del personale avvenuto nel quarto trimestre del 2020. Rettifiche su crediti per 748 milioni, di cui 348 milioni derivanti dagli effetti del Covid-19.

Fra le altre notizie, Atlantia ha emesso un bond da 1 miliardo di euro riservato a investitori istituzionali, con scadenza febbraio 2028. Prezzo di emissione di 99,133%, cedola fissa pari a 1,875%, pagabile ogni anno a partire da febbraio 2022 e rendimento effettivo a scadenza pari a circa il 2%. “L’accoglienza riservata all’emissione conferma il solido posizionamento del gruppo sui mercati internazionali del credito anche in seguito ai recenti rifinanziamenti delle principali società controllate”, spiega la società.

Borsa italiana oggi 18-06-2021 — 08:27

Borsa italiana oggi: Prysmian, Mediaset, Banco Desio

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

continua la lettura