Mer 30 Settembre 2020 — 16:34

Borsa italiana oggi: Ubi Banca, Ferrari, Cattolica



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, alla ripartenza dopo una seduta negativa venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in calo (Ftse Mib -0,71% a 19.091 punti). La Borsa italiana ha così archiviato una settimana di forti realizzi (-4,9%), mentre il mese di luglio ha visto un bilancio del -1,5%. Una frenata che si spiega con la debolezza di alcune trimestrali e dati macro economici che hanno ricordato al mercato le incertezze legate all’impatto del coronavirus, soprattutto in Europa, mentre Wall Street continua a essere sostenuta dal rally dei tecnologici.

Indicazioni positive invece questa mattina dalla Cina, dove il Pmi Caixin manifatturiero di luglio ha registrato un’espansione maggiore del previsto.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +2,24% a 22.195 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1770 contro il dollaro; il petrolio è debole con il Brent a 43 dollari e il Wti a 40 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in rialzo: Dow Jones +0,44% a 26.428 punti, S&P 500 +0,77% a 3.271 punti, Nasdaq +1,49% a 10.745 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, prende avvio una carrellata di trimestrali bancarie con i conti attesi oggi di Ubi Banca (conference ore 16,30). Il titolo peraltro è reduce da una seduta brillante venerdì scorso, in vista dell’opa residuale che sarà lanciata da Intesa Sanpaolo, con obiettivo il delisting, dal momento che l’opas ha superato il 90% e Intesa fin dal documento di offerta ha precisato che non intende ripristinare il flottante. Entro domani, prima dell’apertura di Borsa, saranno resi noti i risultati definitivi dell’offerta e le indicazioni sulle condizioni di efficacia. E sempre domani sarà Intesa ad alzare il velo sui dati della semestrale.

Sempre fra le banche, da segnalare che il vicedirettore generale di Mps, nonché direttore commerciale Giampero Bergami, ha rassegnato le proprie dimissioni a far data dal prossimo 31 agosto. Lo ha comunicato in una nota il Monte dei Paschi di Siena.

Da seguire Ferrari che oggi diffonderà i numeri del secondo trimestre 2020 e li commenterà in conference a partire dalle ore 15.

Cattolica sotto i riflettori dopo l’indagine che ha portato la Guardia di Finanza a perquisire venerdì la sede della compagnia veronese, nel giorno dell’assemblea che ha votato per la trasformazione in spa. La notizia è stata diffusa nel fine settimana. Le Fiamme Gialle, intervenute in seguito ad accertamenti Consob e su mandato della Procura di Verona, hanno notificato tre informazioni di garanzia al presidente Paolo Bedoni, al dg Carlo Ferraresi e al segretario del cda Alessandro sull’ipotesi di reato di illecita influenza sull’assemblea. Oggetto dell’indagine sono alcune riunioni dell’assemblea stessa, in particolare quelle del 13 aprile 2019, 27 giugno 2020 e 31 luglio 2020. :Le delibere assunte nell’assemblea del 31 luglio 2020 sono valide a tutti gli effetti e l’importante operazione con Generali proseguirà come previsto”, ha precisato la società, che ha assicurato la correttezza delle procedure seguite e l’impegno a collaborare con gli inquirenti.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Exane Bnp Paribas hanno promosso Fincantieri da underperform a neutral con un target price di 0,61 euro.

Bper aumento di capitale 30-09-2020 — 09:59

Bper, aumento di capitale da oltre 800 milioni

Il prezzo di 90 centesimi incorpora uno sconto sul Terp del 31% circa. Schierato un ampio consorzio di garanzia

continua la lettura