Mer 18 Settembre 2019 — 12:13

Borsa italiana oggi: Tenaris, Illimity, Recordati



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

borsa italiana oggi ftse mib trading

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta negativa che ha visto però Piazza Affari contenere le perdite (-0,1% il Ftse Mib). La Borsa italiana è stata sostenuta in parte dalla performance positiva delle banche, che hanno beneficiato delle nuove disposizioni della Vigilanza Bce sugli Npl, con il superamento del famigerato “addendum”, e della discesa dello spread sotto quota 200 punti (ha chiuso a 195).

Grande attesa oggi per il discorso del presidente della Fed, Jerome Powell, al simposio dei banchieri centrali di Jackson Hole (ore 16).

Sul fronte politico, il presidente Mattarella ha concesso nuovi colloqui martedì prossimo per l’eventuale formazione di una maggioranza di governo, chiedendo tempi brevi per una trattativa che è in corso tra Pd e M5s.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso oggi positivo +0,40% a 20.710 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro cede terreno in area 1,1060 contro il dollaro; il petrolio è stabile con il Brent a 60 dollari e il Wti a 55 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata: Dow Jones +0,19% a 26.252 punti, S&P 500 -0,05% a 2.922 punti, Nasdaq -0,36% a quota 7.991.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, possibili nuovi spunti su Tenaris (già ieri +1,3%) dopo che il gruppo ha ufficializzato a mercato chiuso una maxi commessa da parte di Abu Dhabi National Oil Company con una quota di competenza pari a 1,9 miliardi di dollari (1,71 miliardi di euro), quindi nella parte alta delle attese.

Da seguire Recordati, assieme al comparto farmaceutico, con i rumors di una nuova maxi operazione di M&A all’orizzonte nel settore. Secondo indiscrezioni della stampa estera, Amgen punta ad acquisire Alexion Pharmaceuticals per una cifra intorno ai 45 miliardi di dollari. Amgen potrebbe mettere sul piatto fino a 200 dollari ad azione, con un premio di circa il 70%.

Tra i finanziari, il numero uno di Illimity Bank, Corrado Passera, ospite del Meeting di Rimini, non ha escluso un interesse per l’eventuale futuro collocamento di crediti deteriorati (Utp o Npl) da parte di Unicredit, spiegando poi di prevedere per il mercato italiano transazioni di Npl nei prossimi 5 anni per 130/150 miliardi.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura