Mer 18 Settembre 2019 — 12:10

Borsa italiana oggi: Mediaset, Tenaris, spread



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

borsa italiana oggi ftse mib milano

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta negativa che ha visto Piazza Affari maglia nera del Vecchio Continente (-1,1% il Ftse Mib). La Borsa italiana ha scontato prese di beneficio dopo i rialzi delle due sedute precedenti, ma anche il rischio politico dopo le dimissioni del premier Conte che hanno reso ufficiale la crisi di governo, mentre lo spread ha chiuso in leggero miglioramento a 206 punti al termine di una seduta sulle montagne russe (con un massimo a 217 punti e un minimo a 200,9).

Il presidente Mattarella avvierà oggi le consultazioni fra i partiti, che tuttavia non hanno ancora svelato le proprie carte. L’ipotesi di elezioni anticipate resta sul tavolo, mentre si tenterà la formazione di una maggioranza M5s-Pd-Leu.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso oggi negativo -0,28% a 20.618 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso sotto quota 1,11 contro il dollaro; il petrolio è positivo con il Brent a 60 dollari e il Wti a 56 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera negativa: Dow Jones -0,66% a 25.962 punti, S&P 500 -0,79% a 2.900 punti, Nasdaq -0,68% a quota 7.948.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, in assenza di altri spunti, la crisi di governo potrebbe ancora tenere banco. L’incertezza politica ha penalizzato ieri soprattutto le banche, che non hanno approfittato del recupero finale dei Btp. Le vendite si sono accanite su Bper e Mps, in calo di oltre il 3%, ma anche su Ubi, Banco Bpm, Unicredit, tutte in ribasso di oltre il 2%.

Mediaset sotto i riflettori dopo le indiscrezioni pubblicate da Bloomberg, secondo cui il socio francese Vivendi (29%) punterebbe a votare contro il riassetto del gruppo che prevede la creazione di una holding in Olanda. Ieri i proxy advisor si erano mostrati divisi nelle loro raccomandazioni ai fondi su come votare nell’assemblea straordinaria del 4 settembre.

Anche Tenaris (ieri -2%) resta osservata speciale sugli sviluppi della crisi politica argentina, con le vendite che sono tornate ad accanirsi sull’indice Merval di Buenos Aires (-10,45%), mentre il peso è rimasto stabile dopo un crollo la scorsa settimana di quasi il 20%.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura