Mar 10 Dicembre 2019 — 15:35

Borsa italiana oggi: Telecom (Tim), Unicredit, Enel, Eni, Brembo, Fca



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta positiva che ha visto Piazza Affari chiudere in buon rialzo (Ftse Mib +0,85%). La Borsa italiana ha beneficiato del recupero di alcuni settori fra cui petroliferi e banche.

Sull’obbligazionario, dovrebbe scattare oggi il lancio dell’emissione in dollari del Tesoro, di importo stimato in almeno 2-3 miliardi suddivisi in più tranche, con probabili scadenze fra 3 e 10 anni.

Cresce l’attesa per i negoziati Usa-Cina che si svolgeranno da giovedì a Washington in un nuovo tentativo di trovare un accordo che metta fine alla guerra commerciale.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso in rialzo +0,99% a 21.587 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro si conferma sopra quota 1,09 contro il dollaro; il petrolio è positivo con il Brent a 58 dollari e il Wti a 53 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera negativa: Dow Jones -0,36% a 26.478 punti, S&P 500 -0,45% a 2.938 punti, Nasdaq -0,33% a quota 7.956.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Telecom (Tim) che secondo indiscrezioni di stampa muove sugli asset di telefonia mobile di OI in Brasile. In particolare, l’ex operatore pubblico brasiliano, assistito da Bofa Merril Lynch, sarebbe in trattative con Telefonica, che avrebbe coinvolto Telecom per un eventuale spezzatino. Lo scrive il Messaggero. OI punta ricavare dalla vendita l’equivalente di 2,17 miliardi di euro.

Fra le altre notizie, possibili spunti su titoli dell’auto da Fca a Brembo, dopo che il ministro dello Sviluppo economico Patuanelli ha convocato un tavolo il 18 ottobre allo scopo di individuare soluzioni per il rilancio del settore automotive.

Fra le banche, Unicredit ha ricevuto le manifestazioni d’interesse sul progetto di Utp “Dawn” da 1 miliardo e, secondo quanto riporta il Messaggero, potrebbe raddoppiare il perimetro del portafoglio messo in vendita a 2 miliardi.

Fra le mosse dei broker, gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato il target price di Enel da 7,65 a 8,65 euro, confermando la raccomandazione buy.

Goldman Sachs resta inoltre buy su Eni, limando il prezzo obiettivo da 20 a 19 euro per azione.

Anche Deutsche Bank ha aumentato il target su Enel, portandolo da 7 a 7,50 euro; raccomandazione buy.

Deutsche Bank conferma il sell su Italgas, limando il prezzo obiettivo da 5,80 a 5,60 euro.

Giudizio confermato a buy invece per Snam con target ridotto da 5,20 euro a 5 euro.

de bustis Popolare Bari 10-12-2019 — 12:54

De Bustis (Popolare Bari): troppi prestiti irregolari

Dure accuse in un’intervista: “In questi anni di mala gestione hanno prevalso vere e proprie patologie, con un processo decisionale concentrato in un’enclave ristretta che ha tenuto il vecchio cda e il collegio sindacale all’oscuro di quanto avveniva”

continua la lettura