Mer 02 Dicembre 2020 — 16:18

Borsa italiana oggi: Telecom, Prysmian, Mps, Cucinelli



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa milano

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta di realizzi che ha visto Piazza Affari chiudere in deciso calo (Ftse Mib -1,44% a 19.847 punti). La Borsa italiana, peggiore del Vecchio Continente, ha pagato soprattutto le forti prese di beneficio su Diasorin, mentre gli acquisti hanno fatto nuovamente capolino su Telecom.

Ennesimo record a Wall Street per l’S&P 500, che nel corso della seduta ha segnato per la prima volta quota 3.500 punti, dopo la svolta della Fed sui target d’inflazione, che sarà lasciata correre sopra il 2%.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,41% a 22.882 punti, appesantito anche da voci su possibili dimissioni a sorpresa del premier Shinzo Abe.

Sul forex, l’euro/dollaro si rafforza a 1,1870 contro il dollaro; il petrolio è poco mosso con il Brent a 45 dollari e il Wti a 43 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata: Dow Jones +0,57% a 28.492 punti, S&P 500 +0,17% a 3.484 punti, Nasdaq -0,34% a 11.625 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Telecom (Tim) resta sotto i riflettori dopo l’accelerazione sul dossier rete unica. Ottenuto ieri il via libera della maggioranza di governo, si terrà probabilmente lunedì prossimo in contemporanea con il cda di Tim il consiglio di amministrazione di Cdp che dovrà dare il via libera all’amministratore delegato, Fabrizio Palermo, per la firma del memorandum of understanding. Da parte sua il cda di Telecon lunedì 31 agosto è chiamato a dare il via libera all’ingresso del fondo Kkr in Fibercop, la newco in cui confluirà la rete secondaria di Tim, primo tassello dell’operazione.

Sul fronte Open Fiber, secondo indiscrezioni di stampa, è in arrivo la settimana prossima l’offerta vincolante di Macquarie sul 50% che fa capo a Enel. L’offerta dovrebbe valutare la società mista Cdp-Enel 7,7 miliardi.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno alzato il rating su Prysmian da neutral a overweight, con un target price di 27,50 euro.

Focus su Banca Mps che ha ricevuto il via libera Bce al progetto di scissione di 8,1 miliardi di crediti deteriorati. Francoforte ha fissato alcuni paletti. La banca dovrà emettere un bond Tier 2 da 250 milioni e strumenti aggiuntivi T1 che dovranno essere sottoscritti almeno per il 30% da investitori privati.

Fra le trimestrali, Brunello Cucinelli ha chiuso il primo semestre 2020 con una perdita di 47,7 milioni leggermente migliore delle attese. I ricavi netti sono stati pari a 205,1 milioni di euro (-29,6% a cambi correnti e -29,8% a cambi costanti), ma la società umbra ha evidenziato una “significativa inversione di marcia” che dovrebbe consentire, ha reso noto il patron Cucinelli, “un fatturato in crescita rispetto all’anno passato sia per il terzo trimestre, che per il quarto, immaginando quindi un 2020 con un leggero calo di fatturato intorno al 10%”.

azioni Eni 02-12-2020 — 11:39

Azioni Eni, analisti Jp Morgan alzano target price ma restano cauti

Per il broker la ripresa della domanda sarà probabilmente irregolare, ma un “super ciclo” per il settore è all’orizzonte

continua la lettura