Gio 29 Ottobre 2020 — 06:34

Borsa italiana oggi: Stm, Unicredit, Astaldi



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi leggermente negativa

borsa milano

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in leggero ribasso, all’indomani di una seduta positiva (a eccezione di Londra) che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rialzo (Ftse Mib +0,63% a 19.718 punti). La Borsa italiana è stata sostenuta da un acuto di Interpump e da acquisti su Prysmian e Nexi, mentre i realizzi hanno preso di mira nuovamente Saipem e Bper.

Fra le ultime notizie sul coronavirus, oltre al numero dei contagi e alle prime restrizioni riavviate anche in Italia, da segnalare che Johnson & Johnson ha interrotto la sperimentazione del suo vaccino a causa di problemi insorti in un partecipante allo studio.

I future Usa trattano questa mattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,18% a 23.601 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è debole poco sotto 1,18; il petrolio rimbalza con il Brent a 42 dollari e il Wti a 39 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in forte rialzo: Dow Jones +0,88% a 28.837 punti, S&P 500 +1,64% a 3.534 punti, Nasdaq +2,56% a 11.876 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa italiana, possibili nuovi spunti su Stmicroelectronics (Stm) sulla scia di forti acquisti a Wall Street sul settore tecnologico e in particolare su Apple (+6,4%), che oggi alzerà il velo sul primo iPhone 5G. Ieri il titolo ha chiuso con un +1,37%.

Unicredit, secondo indiscrezioni di stampa, starebbe accelerando sul progetto di subholding. L’ultimo schema dell’operazione, scrive il Sole 24 Ore, prevede lo scorporo dalla holding italiana quotata a Milano delle attività estere del gruppo e, diversamente da quanto ipotizzato sinora, la successiva quotazione della subholding paneuropea – tramite un’Ipo che potrebbe riguardare fino al 49-50% del capitale – alla Borsa di Francoforte. Anche la divisione corporate & investment banking (Cib) basata a Monaco di Baviera confluirebbe nella subholding. Il progetto secondo la ricostruzione di stampa, che la banca non commenta, avrebbe spaccato il cda, che intanto oggi torna a riunirsi per una riunione che sarà comunque interlocutoria.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jefferies hanno tagliato il target price su Saipem da 2,10 a 1,70 euro, confermando il rating hold.

Da segnalare che Astaldi al 30 giugno 2020 ha registrato un indebitamento finanziario netto pari a 2,686 miliardi di euro, in aumento da 2,437 miliardi al 31 dicembre 2019. Lo ha comunicato la società in un aggiornamento richiesto dalla Consob. Astaldi presenta inoltre un indebitamento finanziario complessivo pari a 2.367 miliardi di euro da 2,301 miliardi di fine dicembre.

borsa milano coronavirus 28-10-2020 — 10:33

Borsa affossata da paura del Covid. Giù Bper, recupera Saipem

Timori legati alla seconda ondata di coronavirus e ai lockdown anche parziali che rischiano di abbattersi nuovamente sull’economia, mettendo in discussione la ripresa

continua la lettura