Mer 08 Dicembre 2021 — 14:42

Borsa italiana oggi: Bper, Stellantis, Webuild, A2a



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

borsa milano oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in discreto rialzo (Ftse Mib +0,66% a 26.181 punti). La Borsa italiana è stata sostenuta da acquisti sulle utilities (Enel, Terna), Leonardo, Diasorin e alcune banche (Unicredit e Intesa Sanpaolo in particolare). A Wall Street nuovo record per il Nasdaq.

L’agenda macro prevede oggi alcuni dati fra cui spiccano negli Usa le richieste di sussidio, mentre domani si conosceranno i numeri dell’occupazione americana di agosto.

Si attende anche la riunione Bce della prossima settimana e il possibile avvio di una discussione sulla riduzione degli stimoli. La presidente Christine Lagarde in un’intervista al settimanale Time ha detto che l’economia dell’area euro si sta riprendendo e necessita solo di un sostegno “chirurgico”, concentrato sui settori ancora in difficoltà.

I future Usa trattano questa mattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,33% a 28.543 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1840; il petrolio è in leggero calo, dopo che l’Opec come da attese ha confermato il programma di aumenti della produzione, con il Brent a 72 dollari e il Wti a 68 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata: Dow Jones -0,14% a 35.312 punti, S&P 500 +0,03% a 4.524 punti, Nasdaq +0,33% a 15.309 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Bper dopo la promozione di Fitch che ha alzato il rating da BB a BB+ con outlook confermato a “Stabile”. Alzati tutti i rating fra cui quello sui depositi che passa in area Investment Grade.

Stellantis ha annunciato l’acquisizione di Fifs Holdings Corp., capofila di First Investors Financial Services Group, società di finanziamento auto indipendente leader negli Stati Uniti, con una transazione regolata interamente per contanti del valore di circa 285 milioni di dollari, soggetto a rettifica, da un gruppo di investitori guidato da Gallatin Point che include affiliate di Jacobs Asset Management. L’obiettivo strategico di Stellantis è quello di creare una propria società finanziaria negli Usa per sostenere le vendite e capitalizzare pienamente la sua forte posizione di mercato, creando al contempo un valore per i propri azionisti nel lungo termine, spiega il gruppo.

Stellantis intanto ha registrato immatricolazioni in calo del 36,3% nel mese di agosto in Italia, contro il -27,3% del mercato. Negli otto mesi le immatricolazioni del gruppo sono state 412.580, in crescita del 31,3% sull’analogo periodo dell’anno scorso.

Lane, società americana del Gruppo Webuild, si è aggiudicata un contratto da 236 milioni di dollari (200 milioni di euro) per l’ampliamento di una sezione dell’autostrada I-40 in North Carolina.
Sale così a oltre 10 miliardi di euro il valore totale consolidato dei nuovi ordini acquisiti, in corso di finalizzazione o per cui Webuild è risultata migliore offerente da inizio anno (escluso mega contratto da 13 miliardi in Texas).

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, da segnalare che il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso contro la sentenza del Tar Lombardia che a febbraio aveva bloccato le nozze fra A2a e Aeb, annullando la delibera del consiglio comunale di Seregno. A2a, dicendosi sorpresa, ha dato mandato ai propri legali di impugnare il verdetto.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura