Mar 26 Gennaio 2021 — 11:04

Borsa italiana oggi: Fca, Prysmian, Tamburi, Diasorin, Mps, B. Cucinelli



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta di realizzi che ha visto Piazza Affari chiudere in leggero calo (Ftse Mib -0,32% a 22.722 punti). La Borsa italiana ha così tirato il fiato dopo i guadagni della prima settimana dell’anno (+2,5%).

I future Usa trattano questa mattina cautamente positivi, all’indomani di una seduta di consolidamento su cui hanno pesato i ribassi di alcuni tecnologici fra cui Facebook (-4%) e Twitter (-6%), questi ultimi finiti nella bufera per il caso della censura a Donald Trump.

Le tensioni politiche Usa proseguono con la nuova procedura di impeachment promossa dai Democratici alla Camera, di cui però sono incerti i tempi e i numeri per la sua approvazione, mentre si avvicina la data dell’insediamento (20 gennaio) del nuovo presidente Joe Biden.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,09% a 28.164 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è stabile a 1,2160; il petrolio avanza con il Brent a 55 dollari e il Wti a 52 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera negativa dopo i recenti massimi storici: Dow Jones -0,29% a 31.008 punti, S&P 500 -0,66% a 3.799 punti, Nasdaq -1,25% a 13.036 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Fiat Chrysler (Fca) incassa la promozione di Moody’s dopo quella di S&P in vista della fusione con Peugeot. L’agenzia ha alzato il rating da “Ba1” a “Baa3” e da “Ba2” a “Baa3” il rating sulle obbligazioni emesse o garantite da Fca; il rating a breve termine è alzato da “(P) NP” a “(P) P-3”; l’outlook è stabile.

Prysmian sorvegliata
speciale dopo che Clubtre (Tamburi) ha ceduto via accelerated bookbuilding (collocamento accelerato) 10 milioni di azioni del gruppo dei cavi, corrispondenti al 3,73% del capitale. La vendita a investitori istituzionali curata da Equita e Morgan Stanley è avvenuta a un prezzo di 29,25 euro per azione, che si confronta con i 30,54 euro della chiusura di ieri. Per Clubtre, scesa all’1,33%, incasso di 292,5 milioni.

Fra le altre news su Borsa italiana oggi, Diasorin ha lanciato il nuovo test Liaison SARS-CoV-2 TrimericS IgG, un sierologico quantitativo disponibile nei mercati che accettano la marcatura CE per misurare gli anticorpi IgG contro il coronavirus. Lo annuncia la società, specificando che il nuovo test “a completamento degli studi clinici sui vaccinati, potrà essere utilizzato per valutare i livelli di anticorpi al fine di determinare l’efficacia dei vaccini Covid-19”. Richiesta l’autorizzazione della Fda americana.

Fra le banche, Mps ha reso noto di avere arruolato l’advisor Credit Suisse che affiancherà Mediobanca “nella valutazione delle alternative strategiche a disposizione della Banca e operare una verifica degli interessi di mercato da parte di operatori di primario standing”. La verifica è finalizzata alla successiva apertura di una data room. Secondo il Messaggero fra i potenziali partner non ci sarebbe solo Unicredit, ma anche un istituto francese e uno spagnolo, non precisati. Slittato al 28 gennaio dal 19 il board che dovrà deliberare sul capital plan da sottoporre alla Bce.

Brunello Cucinelli ha chiuso il 2020 con ricavi preliminari in calo del 10,5% a 544,1 milioni di euro (-9,9% a cambi costanti). Il consensus degli analisti si aspettava una flessione a 534 milioni. Quanto al 2021, “il posizionamento del brand e l’ottimo riscontro sulle collezioni Autunno Inverno 21 – ha spiegato il presidente Cucinelli – ci portano ad immaginare per l’anno in corso una bella crescita intorno al 15%”. Il titolo aveva chiuso ieri a +3%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, SocGen si è unita alla schiera di broker che hanno alzato le proprie valutazioni su Stmicroelectronics (Stm) dopo i ricavi preliminari del 2020; il target price passa da 35 a 41 euro con giudizio buy.

unicredit intesa sanpaolo npl 26-01-2021 — 10:13

Banche italiane verso la cessione di 40 miliardi di Npl nel 2021: previsioni Banca Ifis

Lo stock complessivo di Npe (che comprende i non performing loans, gli Utp e gli scaduti) in Italia potrebbe salire a 389 miliardi e toccare il record storico di 441 miliardi nel 2022

continua la lettura