Mer 18 Settembre 2019 — 12:09

Borsa italiana: oggi positiva con Stm, Fca, Unicredit



Realizzi sui Btp, lo spread si riporta leggermente sopra i 150 punti

borsa italiana oggi milano

(Articolo aggiornato dopo la chiusura di Borsa) – Piazza Affari termina anche oggi in rialzo, assieme agli altri indici internazionali, dopo l’annuncio di un vertice Usa-Cina sulla guerra in programma a Washington per ottobre. Sulla Borsa italiana oggi il Ftse Mib segna in chiusura +1,00% a 21.955 punti, in linea con i principali indici europei e con l’andamento di Wall Street.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp/Bund a 10 anni segna 153 punti base da 149 di ieri, con il rendimento del decennale italiano allo 0,94%, nel giorno del giuramento del nuovo governo Conte, che poi ha indicato l’ex premier Gentiloni come commissario Ue in quota per l’Italia.

Sul forex, l’euro si conferma sopra 1,10 contro il dollaro; il petrolio è in ulteriore ripresa con il Brent a 63 dollari e il Wti a 57 dollari al barile.

Borsa italiana oggi: bene Stm, Fca

Tornando agli indici di Borsa, sul Ftse Mib svetta oggi Stm +6,2% dopo che il management del gruppo italo-francese dei semiconduttori in un evento a New York ha confermato la guidance positiva sul secondo semestre.

Bene anche l’auto con Fca +2,9%, Pirelli +2,5%.

Juventus +0,3% tenta il rimbalzo con il bilancio 2018/2019 che si prospetta in rosso ma migliore delle attese.

Le banche vedono nuovi acquisti su Unicredit +3,5%, che ieri ha avviato l’iter per la scelta del nuovo presidente, Ubi +3%, un po’ più indietro Intesa Sanpaolo e Banco Bpm in progresso di circa l’1,5%, mentre consolida Mps -1,3%.

Fra i petroliferi, Saipem +1,8% beneficiando del rimbalzo del greggio dopo che Goldman Sachs ha abbassato la raccomandazione da buy a neutral con target price di 6,50 euro, mentre Eni segna +1,4%, Tenaris svetta con +2,6%.

Nuovi acquisti sul lusso con Moncler +2,3%, Ferragamo +3% dopo che gli analisti di Bryan Garnier hanno alzato il rating da neutral a buy.

Le vendite prendono invece di mira Amplifon -3,3%, debole fra le utilities Enel -1%.

Campari -0,6% dopo l’acquisizione dei rum francesi Trois Rivières e La Mauny per un enterprise value di 60 milioni.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura