Mer 22 Gennaio 2020 — 13:26

Borsa italiana oggi: Unicredit, Mps, Mediaset



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi marginalmente negativa

borsa milano oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi marginalmente negativa, alla ripartenza dopo una settimana di consolidamento che venerdì ha visto Piazza Affari chiudere tuttavia in recupero (+0,93% il Ftse Mib). La Borsa italiana ha terminato la settimana leggermente negativa (-0,3%), mentre il bilancio da inizio anno è ancora un +26,5%.

La settimana sarà particolarmente intensa sul fronte macro, con le riunioni di Fed e Bce ed elezioni in programma nel Regno Unito, ma il mercato continuerà a guardare soprattutto al possibile esito delle trattative Usa-Cina sul commercio.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso oggi positivo +0,33% a 23.430 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,1060 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 64 dollari e il Wti a 59 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in rialzo: Dow Jones +1,22% a 28.015 punti, S&P 500 +0,91% a 3.145 punti, Nasdaq +1,00% a quota 8.656.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, focus su Unicredit dopo che gli analisti di Ubs hanno alzato la raccomandazione sul titolo da neutral a buy, e il target price da 12,80 a 14,90 euro.

Da seguire Banca Mps dopo che il Tesoro avrebbe riaperto la trattativa con la Ue sui crediti deteriorati. Il piano è sempre quello di trasferire gli Npl ad Amco (ex Sga), società controllata del Tesoro, già respinto nelle scorse settimane dalla Dg Comp europea. Tuttavia, secondo quanto riportato dal Messaggero, il Mef avrebbe svolto una riunione venerdì scorso in cui ha deciso di chiedere alla Ue di riaprire il negoziato, anche dopo il via libera al salvataggio pubblico della tedesca NordLB. La pulizia del bilancio dagli Npl potrebbe essere poi alla base del piano di l’uscita del Tesoro dal capitale che va recapitato a Bruxelles entro fine anno. Il titolo della banca senese ha ceduto la scorsa settimana il 4,7%.

Fra le altre notizie, nuova fumata nera venerdì scorso per le trattative tra Mediaset e Vivendi di fronte al Tribunale di Milano. L’esito negativo, comunicato dal gruppo Biscione a mercato chiuso, era atteso. L’udienza si è conclusa con una “riserva ampia” del giudice, che ora potrebbe rinviare la decisione a dopo l’assemblea ma anche fissare un’altra udienza.

popolare sondrio caricento 22-01-2020 — 10:43

Popolare Sondrio, è guerra con il fondo Amber

Il fondo, che si è visto bocciare la richiesta di ammissione a socio, non potrà partecipare all’assemblea e denuncia la “violazione della democrazia azionaria”

continua la lettura