Mer 27 Ottobre 2021 — 18:16

Borsa italiana oggi: Mps, Stm, Eni, Covivio



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, all’indomani di una seduta brillante che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in forte rialzo (Ftse Mib +2,36% a 24.675 punti). La Borsa italiana ha centrato un deciso rimbalzo con acquisti concentrati su finanziari (Unicredit, Unipol), auto (Stellantis) e tecnologici (Stm).

Anche l’Europa, dopo Wall Street, ha così arginato i timori relativi a una quarta ondata di coronavirus. Si guarda anche al sostegno delle banche centrali. Proprio oggi la Bce adeguerà la forward guidance al nuovo target “simmetrico” del 2% che dovrebbe consentire una politica monetaria ancor più accomodante.

I future Usa trattano questa mattina appena sopra la parità.

A Tokyo intanto il Nikkei era chiuso oggi per festività.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1790; il petrolio è poco mosso con il Brent a 72 dollari e il Wti a 70 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in buon rialzo: Dow Jones +0,83% a 34.798 punti, S&P 500 +0,82% a 4.358 punti, Nasdaq +0,92% a 14.631 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, occhi puntati su Mps dopo l’accordo siglato con la Fondazione che riduce i rischi legali della banca di 3,8 miliardi. L’ente ha infatti accettato di ritirare la causa in cambio “fra l’altro di 150 milioni e impegni sulla valorizzazione del patrimonio artistico”. La notizia è stata diffusa a mercato chiuso. Intanto il titolo si era già messo in luce ieri in Borsa con progresso di circa il 5%.

Nuovi acquisti di Francesco Gaetano Caltagirone su Mediobanca, anche nell’ottica di un rafforzamento su Generali. l’imprenditore romano ha superato anche il 3%, per effetto di nuovi acquisti e non in virtù di una delle opzioni scaduta il 16 luglio. Caltagiorne però ha altre due opzioni per salire sopra il 5% entro la metà di settembre.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Goldman Sachs hanno promosso Stmicroelectronics (Stm) da sell a neutral, con target price a 34 euro.

Hsbc ha invece tagliato il rating su Eni da buy a hold e il prezzo obiettivo da 12,50 a 10,90 euro.

Fra i conti societari, da segnalare che Covivio ha alzato la guidance 2021 dopo un primo semestre caratterizzato da buoni redditi da locazione e un’accelerazione delle vendite. Per l’esercizio in corso, il gruppo conta ora su un target di Epra Earnings compreso tra 390 e 400 milioni di euro da 380-395 milioni previsti in precedenza. Confermato l’obiettivo di oltre 600 milioni di nuovi accordi di vendita.

Sull’Aim, Clabo ha diffuso risultati semestrali che vedono ricavi consolidati in crescita del 47,8% a 25,7 milioni, benché inferiori ai 31,5 milioni del pari periodo 2019.

Il cda di Sourcesense ha approvato dati preliminari che indicano per il primo semestre 2021 ricavi a 9,8 milioni (+46%); Abitda a 1,2 milioni circa, (+56%); posizione finanziaria netta a 3,9 milioni (cassa) circa, in miglioramento di 1,8 milioni da fine 2020.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura