Mer 26 Giugno 2019 — 12:51

Borsa italiana oggi: Mediaset, Saipem, Eni, Maire Tecnimont, Ferrari



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in rialzo

borsa italiana ftse mib milano

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in rialzo, alla ripartenza dopo una settimana ricca di spunti che ha visto anche Piazza Affari mettere a segno un discreto recupero (Ftse Mib +2,8%). La Borsa italiana, nonostante l’avvio della procedura d’infrazione Ue per eccesso di debito, ha beneficiato come gli altri mercati internazionali delle attese di un nuovo ciclo espansivo da parte delle banche centrali e in particolare della Fed, mentre gli esiti della riunione Bce hanno nel complesso penalizzato le banche, che vedono allontanarsi la prospettiva di un rialzo dei tassi (il Ftse Italia Banche ha registrato nell’ottava un -0,6%).

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso in rialzo +1,20% a 21.134 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,13 contro il dollaro; il petrolio è positivo con il Brent a 63 dollari e il Wti a 54 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in deciso rialzo: Dow Jones +1,02% a 25.983 punti, S&P 500 +1,05% a 2.873 punti,  Nasdaq +1,66% a quota 7.742.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, occhi puntati su Mediaset dopo l’annuncio del riassetto europeo con la fusione per incorporazione di Mediaset e Mediaset Espana nella nuova holding con sede in Olanda MediaforEurope (Mfe), che sarà quotata sia a Milano sia a Madrid e avrà sede fiscale in Italia. A seguito della fusione ogni azionista Mediaset riceverà 1 azione Mfe per ogni azione posseduta, mentre ogni azionista di Mediaset Espana avrà 2,33 azioni Mfe ogni azione posseduta. Mediaset vede sinergie per 107 milioni di euro l’anno entro il 2023. La società distribuirà 100 milioni di dividendi entro il 2019 e procederà a un buyback di azioni proprie per 280 milioni di euro a un prezzo massimo di 3,4 euro per azione. Il prezzo del recesso è stato fissato in 2,77 euro. Assemblea il 4 settembre. Si attendono fra l’altro la reazione e le possibili mosse del socio Vivendi. il titolo venerdì ha chiuso in rialzo del +3% a 2,696 euro.

Gli analisti di Jefferies hanno alzato la raccomandazione su Saipem da underperform a hold e il target price da 4,40 a 4,65 euro.

Eni e Maire Tecnimont (attraverso la propria controllata per la chimica verde NextChem), hanno sottoscritto un accordo di partnership per lo studio e realizzazione di una tecnologia di conversione, tramite gassificazione ad alta temperatura e a bassissimo impatto ambientale, di rifiuti solidi urbani e plastiche non riciclabili per la produzione idrogeno e metanolo.

Possibili spunti su Ferrari dopo il Gp di Formula 1 del Canada che ha visto le Rosse di Vettel e Leclerc seconda e terza sul podio in un tentativo di uscire daĺla crisi di vittorie e riaprire il Mondiale. Vettel aveva tagliato il traguardo per primo, ma è stato retrocesso per una penalità. Il Gp è andato così alla Mercedes di Hamilton.

officina stellare 26-06-2019 — 10:58

Officina Stellare, decolla al debutto su Aim di Borsa Italiana

La società, basata a Sarcedo (Vicenza), punta a imporsi a livello internazionale “Space Factory” di riferimento

continua la lettura