Dom 26 Settembre 2021 — 02:40

Borsa italiana oggi: Mediaset, Banca Generali, Mediolanum, Bper



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere debole (Ftse Mib -0,21% a 24.692 punti). La Borsa italiana è stata in parte sostenuta da acquisti su Leonardo in una giornata caratterizzata dallo stacco delle cedole da parte di diverse società

Sul fronte Covid, è atteso il pronunciamento dell’Ema sul vaccino Johnson & Johnson in relazione ai casi di trombosi.

Prosegue il collocamento del nuovo Btp Futura che nel primo giorno ha ricevuto ieri ordini per circa 2,3 miliardi, in linea con la prima giornata di collocamento della precedente emissione (2,5 miliardi).

I future Usa trattano questa mattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,97% a 29.100 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro si apprezza leggermente a 1,2050; il petrolio avanza con il Brent a 68 dollari e il Wti a 64 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera negativa: Dow Jones -0,36% a 34.077 punti, S&P 500 -0,53% a 4.163 punti, Nasdaq -0,98% a 13.914 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Mediaset dopo che il Tribunale di Milano ha condannato Vivendi a risarcire il gruppo per il mancato acquisto di Premium nel 2016, ma non per la scalata che ha portato i francesi a ridosso del 30% del Biscione. Il risarcimento è limitato a 1,7 milioni contro richieste complessive fino a 3 miliardi. In sostanza il Tribunale ha respinto richieste di risarcimento in merito alla violazione dei patti parasociali e alla concorrenza sleale. Mediaset esprime “soddisfazione per la conferma da parte del Tribunale di Milano del grave inadempimento Vivendi agli obblighi previsti dal contratto stipulato dalle parti l’8 aprile 2016”.
Il gruppo “impugnerà comunque entrambe le sentenze in appello in merito alla quantificazione del danno subito”.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Barclays in un report sul risparmio gestito hanno avviato la copertura su Banca Generali con rating overweight e target price di 41 euro.

Giudizio overweight da Barclays anche per Banca Mediolanum, cui viene assegnato un prezzo obiettivo di 10 euro.

Avviata inoltre la copertura su Fineco con raccomandazione equal weight e target di 15,3 euro; e su Azimut, equal weight e target a 22,10 euro.

Deutsche Bank ha avviato la copertura sulle azioni Recordati con rating
neutral e prezzo obiettivo di 45 euro.

Bper ha concluso due operazioni di cessione pro-soluto di crediti utp (inadempienze probabili) secured, per un valore lordo contabile di circa 370 milioni di euro, a cui si aggiunge un’ulteriore cessione in corso di finalizzazione di circa 52 milioni, per un totale di 420 milioni.

L’opa del Crédit Agricole sul Creval è destinata a chiudere domani al fotofinish. Le adesioni al momento si attestano al 17,29%. Ieri intanto l’assemblea del Credito Valtellinese ha eletto il nuovo cda, respingendo così la richiesta della banca francese. Il board ha poi bocciato anche il nuovo prezzo dell’offerta di 12,20 euro e lo stesso ha fatto in serata il fondo Petrus, uno dei soci. Prezzo che per Agricole è tuttavia “definitivo”.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura