Mer 27 Ottobre 2021 — 19:18

Borsa italiana oggi: Mediobanca, Generali, Bper, Carige, Stellantis



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta brillante che ha visto Piazza Affari chiudere in rialzo (Ftse Mib +1,41% a 26.081 punti) per la terza giornata di fila. La Borsa italiana, guidata dalle banche (Unicredit e Banco Bpm in particolare), ha apprezzato come gli altri listini internazionali il tono della comunicazione della Fed, che sta preparando con grande cautela la riduzione (tapering) degli acquisti di titoli.

Sul fronte macro, in primo piano oggi l’Europa con l’Ifo tedesco di settembre.

I future Usa questa mattina trattano poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +2,06% a 30.248 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1730; il petrolio si conferma ben intonato con il Brent a 77 dollari e il Wti a 73 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in forte rialzo: Dow Jones +1,48% a 34.764 punti, S&P 500 +1,21% a 4.448 punti, Nasdaq +1,04% a 15.052 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, occhi puntati su Generali dopo la mossa a sorpresa di Mediobanca, che ha sottoscritto “con una primaria controparte di mercato” un’operazione di prestito titoli pari al 4.42% del capitale della compagnia assicurativa, portandosi così al 17,22% dei diritti di voto di Assicurazioni Generali. L’operazione avrà durata “di circa 8 mesi e comunque almeno fino all’assemblea” chiamata a rinnovare i vertici del Leone di Trieste. Questa dunque la risposta di Piazzetta Cuccia al patto Caltagirone-Del Vecchio, che fra l’adesione di Fondazione Crt e gli ultimissimi acquisti ha raggiunto il 12,53%. Oggi il Comitato nomine.

Anche Bper sotto i riflettori dopo che l’istituto modenese ha annunciato un “percorso per ottimizzare gli organici e favorire il ricambio generazionale” che prevede 1.700 uscite. Il costo associato alla manovra dovrebbe essere spesato nel bilancio dell’esercizio 2021. La mossa rappresenta anche un’anticipazione del piano industriale 2022-2024.

Da seguire inoltre Carige dopo le indiscrezioni di stampa su un pressing della Bce affinché il Fitd, azionista principale, predisponga un piano alternativo alla fusione con un altro istituto. La ricerca di un partner infatti non potrà decollare finché non sarà chiusa la trattativa Unicredit-Mps che tiene in sospeso anche le altre banche. Carige ha già segnalato che senza un’aggregazione si profila un aumento di capitale da 400 milioni nel 2022.

Fra le raccomandazioni dei broker, gli analisti di Berenberg hanno tagliato il target price sulle azioni Juventus da 0,85 a 0,60 euro, confermando il rating hold.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, Stellantis, Total Energies e Mercedes-Benz hanno stretto accordi per accogliere Mercedes-Benz come nuovo partner di Automotive Cells Company (Acc), alleanza che mira a creare un leader europeo nel settore delle batterie per veicoli elettrici.
Dopo l’ingresso di Mercedes-Benz, i partner si impegnano ad aumentare la capacità industriale di Acc ad almeno 120 GWh entro il 2030.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura