Dom 26 Settembre 2021 — 02:17

Borsa italiana oggi: Leonardo, Mediaset, Mediobanca, Intesa Sanpaolo, Maire Tecnimont



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, alla ripartenza dopo una seduta contrastata venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere debole (Ftse Mib -0,05% a 24.386 punti). La Borsa italiana ha archiviato la settimana con un bilancio negativo (-1,45%) mentre il consuntivo da inizio anno è un +9,7%.

Per l’obbligazionario, da segnalare che S&P ha confermato il rating dell’Italia BBB con outlook stabile.

I future Usa trattano questa mattina intorno alla parità. I listini americani venerdì hanno centrato un rimbalzo, arginando i timori per le politiche fiscali dell’amministrazione Biden, che punta ad alzare le tasse sul capital gain fino a raddoppiarle.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,36% a 29.126 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro avanza poco sopra 1,21; il petrolio è debole con il Brent a 65 dollari e il Wti a 61 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in deciso rialzo: Dow Jones +0,67% a 34.043 punti, S&P 500 +1,09% a 4.180 punti, Nasdaq +1,44% a 14.016 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire le azioni Leonardo, dopo che l’ex Finmeccanica ha acquisito da Kkr una quota del 25,1% nella società tedesca Hensoldt. Il gruppo italiano ha messo sul piatto una somma di 606 milioni, pari a 24 euro per azione, con un premio di ben il 60% rispetto all’ultima chiusura del titolo quotato a Francoforte. L’operazione consente però a Leonardo di rafforzarsi a livello europeo in un settore strategico come la cybersecurity. La mossa ha inoltre una valenza geopolitica, in quanto Leonardo andrà ad affiancare nella società lo Stato tedesco, proprietario a sua volta di un 25,1% in Hensoldt tramite la banca pubblica Kfw.

Si riunisce oggi il cda di Mediaset per approvare il progetto di bilancio 2020. Il board dovrebbe inoltre tornare ad affrontare il tema dei rapporti con Vivendi, dopo che il socio francese si è aggiudicato venerdì un altro punto a favore nella disputa con i vertici del Biscione. Il Tribunale di Milano ha annullato infatti con effetto retroattivo tutte le delibere votate senza Simon Fiduciaria, cui Vivendi aveva affidato il 19,19% di Mediaset e che il cda di Mediaset aveva escluso dal voto.

In vista dell’assemblea delle Assicurazioni Generali, in calendario giovedì 29 aprile, la compagnia ha risposto alle domande degli azionisti. In particolare, la società ha precisato che la strategia resta quella del piano “Generali 2021” e “ci sono ancora a disposizione 2,3 miliardi per eventuali operazioni di crescita”. Confermato l’interesse per la Russia, “un mercato caratterizzato da una domanda sempre più sofisticata”, con l’intenzione di “sviluppare ulteriormente la cooperazione industriale nel settore in modo profittevole supportando Ingosstrack”, di cui Generali detiene il 38%.

Maire Tecnimont ha annunciato stamattina una commessa in India da circa 450 milioni di dollari. Si tratta di un contratto LumpSum Epcc con Indian Oil Corporation, per la realizzazione di un nuovo impianto di paraxilene e relative infrastrutture.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Barclays in un report sulle banche italiane ha alzato il prezzo obiettivo su Intesa Sanpaolo da 2,40 a 2,80 euro e su Mediobanca da 9,80 a 11,20 euro confermando in entrambi i casi il rating overweight.

Inoltre Barclays è overweight su Bper (target price da 1,90 a 2 euro); e Banco Bpm (da 2,40 a 2,70 euro).

Su Unicredit prezzo obiettivo alzato da 8,60 a 9 euro con raccomandazione equal weight; stesso giudizio per Credem, con target da 4,70 a 5,10 euro; tagliato invece il target di Mps da 1,10 a 1 euro con giudizio underweight.

Gli analisti di Stifel hanno promosso Technogym da hold a buy con un target price di 12,50 euro.

Da segnalare su Borsa italiana oggi anche lo stacco di alcuni dividendi fra cui la cedola del Creval (0,23 euro), reduce dal successo dell’opa di Crédit Agricole. Staccano inoltre il dividendo Banca Profilo, Coima Res, Covivio, Saes Getters (azioni ordinarie e risparmio), Sanlorenzo, Comer Industries e Italian Wine Brands.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura