Mer 17 Luglio 2019 — 15:47

Borsa italiana oggi: Italgas, Prysmian, Terna, Ferragamo, Mediaset, Pirelli



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

borsa italiana ftse mib milano

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità all’indomani di una nuova seduta pesante anche a Piazza Affari (-1,35% il Ftse Mib). Sulla Borsa italiana hanno pesato come altrove le nuove tensioni commerciali Usa-Cina, ma anche l’avanzata dello spread (che ha chiuso ben sopra i 270 punti).

Oggi test per il Tesoro che offrirà in asta Btp a 3, 7, e 30 anni per un importo complessivo compreso fra 5,25 e 6,75 miliardi.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso in calo -0,59% a 21.067 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è marginalmente positivo in area 1,1230 contro il dollaro; il petrolio è poco mosso con il Brent a 70 dollari e il Wti a 61 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera con un crollo: Dow Jones -2,38% a 25.324 punti, S&P 500 -2,41% a 2.811 punti,  Nasdaq -3,41% a quota 7.647.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, prosegue il focus sulle trimestrali con i conti usciti questa mattina di Italgas: utile netto di 86,3 milioni di euro (+15,5%) nel periodo gennaio-marzo su ricavi per 310,8 milioni (+9,9%), ebitda a 219,2 milioni (+10,5%), ebit +10% a 123,6 milioni. Tutti i numeri si collocano al di sopra delle attese.

Prysmian ha chiuso il primo trimestre con ricavi a 2,771 miliardi di euro (+1,9% organico), contro attese per 2,763 miliardi, Ebitda adjusted a 231 milioni (+16,6%, attesi 210 milioni) e un utile triplicato a 89 milioni da 28 milioni. Confermate le guidance. La riparazione dell’ultimo danno al collegamento WesternLink, ha spiegato l’ad Battista, sarà ultimata come previsto entro la fine del mese e i test finali prima della consegna dovrebbero essere ultimati entro fine anno. Il gruppo si è detto avanti di un anno nelle sinergie con General Cable e prevede ora di realizzare risparmi per 120 milioni di euro nel 2019, 155 nel 2020 e 175 milioni nel 2021.

Attesi a mercato chiuso i conti del primo trimestre di Pirelli: il consensus degli analisti raccolto dalla società della Bicocca indica nel periodo ricavi stabili a 1,312 da 1,310 miliardi del primo trimestre 2018; ebitda adjusted ante costi di start-up a 323 milioni da 298 milioni; ebit adjusted ante costi di start-up a 231 milioni da 229 milioni; risultato netto attività correnti a 98 da 92 milioni. Il gruppo intanto ha annunciato un rafforzamento delle attività in Brasile nel segmento High-Value con investimenti per 120 milioni entro il 2021. Bofa ha confermato il rating buy con prezzo obiettivo limato a 7 da 7,10 euro.

Dopo la chiusura anche la trimestrale di Ferragamo con attese di ricavi per 314,7 milioni da 303,9 milioni; il mol è visto a 33,7 milioni da 32,4 milioni, utile netto a 11,4 milioni da 9,17 milioni.

Sono attesi inoltre i conti di Mediaset: le stime degli analisti indicano nel primo trimestre ricavi per 716 milioni da 860 dello stesso periodo 2018 e un risultato operativo in crescita a 68,5 milioni.

Promozione per Terna, con Citi che alza la raccomandazione a neutral da sell con un target di 5,30 euro da 4,30.

Tim ha annunciato la nomina di Alessandro Pansa quale nuovo presidente di Sparkle. Pansa, classe 1951, già Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, svolgerà anche il ruolo di advisor di Tim per le tematiche relative all’Organizzazione della Sicurezza per quanto attiene alla normativa sul Golden Power.

Fra le altre notizie, da segnalare che Renato Soru riprende le redini di Tiscali, società che ha fondato. Il cda lo ha nominato ieri sera presidente e amministratore delegato ad interim in attesa dell’assemblea dei soci, che non è stata ancora convocata. Il board ha attribuito le deleghe al proprio fondatore dopo l’accordo per l’ingresso di Amsicora del capitale al posto del socio russo Otkritie.

Tornando alle trimestrali, oltre ai titoli citati sopra, si riuniscono per l’approvazione dei conti anche i cda di Acsm-Agam, Aeffe, Aquafil, Astm, Banca Finnat, Bialetti, Biesse, Cairo Communication, Carel Industries, Cembre, Centrale del Latte d’Italia, Conafi, Datalogic, Digital Bros, ePrice, Erg, Esprinet, Eukedos, Eurotech, Exprivia, Fullsix, Giglio, Gima TT, Immsi, Irce, La Doria, Landi Renzo, Lventure, Marr, Mutuionline, Openjobmetis, Piovan, Prima Industrie, Rai Way, Ratti, Reply, Sabaf, Saes Getters, Sias, Tamburi, Tas e Tecnogym.

carige news piano 17-07-2019 — 10:09

Carige, arriva nuovo piano: utile nel 2022, banca più leggera

Prevista una forte riduzione dei crediti deteriorati, al punto che l’Npe ratio lordo crollerebbe sotto il 5%

continua la lettura