Ven 18 Giugno 2021 — 09:56

Borsa italiana oggi: Generali, Unicredit, Creval, Mps



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in moderato rialzo (Ftse Mib +0,43% a 22.743 punti). La Borsa italiana è stata trainata dal risparmio gestito con Azimut e dalle utilities, mentre i realizzi hanno fatto capolino su Leonardo e le banche.

Piazza Affari guarderà oggi anche agli sviluppi della crisi di governo, ufficializzata ieri sera da Matteo Renzi, che ha ritirato le due ministre di Italia Viva. Lo spread si è ampliato ieri per la seconda giornata di fila, per poi riportarsi in pari nel finale di seduta.

Il Beige Book della Fed, diffuso ieri sera, registra un andamento modesto per l’economia Usa nei 12 distretti monitorati.

I future Usa trattano questa mattina contrastati.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,85% a 28.698 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,2150; il petrolio è poco mosso con il Brent a 56 dollari e il Wti a 53 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata: Dow Jones -0,03% a 31.060 punti, S&P 500 +0,23% a 3.809 punti, Nasdaq +0,43% a 13.128 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, possibili spunti su Generali dopo alcune indiscrezioni di Bloomberg, confermate da fonti finanziarie, secondo cui il ceo Philippe Donnet starebbe lavorando a una riorganizzazione del gruppo, a partire dalle prime linee del management. Obiettivo, rendere più efficaci le strategie, di recente aggiornate, nell’ultimo anno del piano di fronte a uno scenario mutato dal Covid. La proposta potrebbe finire sul tavolo del cda già questo mese o agli inizi di febbraio. Secondo Bloomberg il direttore generale Frederic De Courtois e il Cio Timothy Ryan sono fra i top manager che potrebbero dover fare un passo indietro.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Exane Bnp Paribas hanno alzato il rating sulla stessa Generali da neutral a outperform con un target price di 18 euro.

Barclays ha alzato il prezzo obiettivo su Stmicroelectronics (Stm) da 36 a 40 euro, confermando il giudizio overweight.

Jefferies ha alzato il target su Telecom Italia (Tim) da 0,42 a 0,58 euro, confermando il buy.

Goldman Sachs ha rivisto il target price su Moncler da 45 a 51,80 euro confermando la raccomandazione buy.

Il cda di Unicredit ha fatto passi avanti ieri sul dossier del nuovo ceo, il cui nome dovrebbe essere indicato nel board in calendario il prossimo 10 febbraio. Si va affinando una short list. Il banchiere d’affari Andrea Orcel e l’ex Cdp Fabio Gallia tra i favoriti.

Il cda del Credito Valtellinese (Creval) ha reso noto di aver ricevuto le lettere dei diversi soci che contestano il prezzo dell’opa. Il board “anche alla luce delle attività svolte fino ad oggi dai propri advisor, continuerà a operare con l’obiettivo di creare valore per tutti gli azionisti, non trascurando alcuna opzione strategica e valorizzando i risultati raggiunti dalla Banca, riservandosi di effettuare ogni valutazione sull’Opa a seguito della pubblicazione del Documento di Offerta”.

Si è concluso senza un’intesa fra i partiti il Consiglio comunale di Siena sul futuro di Mps. Da parte sua il sindaco Luigi De Mossi ha evidenziato l’importanza di “un’azione giudiziaria autorevolmente sostenuta verso la Banca Mps”. Il presidente della Fondazione Mps, Carlo Rossi, ha spiegato che i 3,8 miliardi di richieste extragiudiziali si trasformeranno presto in “un’azione giudiziale”, il cui sbocco potrebbe essere una transazione.

Borsa italiana oggi 18-06-2021 — 08:27

Borsa italiana oggi: Prysmian, Mediaset, Banco Desio

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

continua la lettura