Lun 08 Agosto 2022 — 03:36

Borsa italiana oggi: Generali, Tim, DoValue



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, alla ripartenza dopo una seduta venerdì scorso positiva, che ha visto Piazza Affari chiudere nuovamente in deciso rialzo (Ftse Mib +2,16% a 22.405 punti). La Borsa italiana, sostenuta dalle trimestrali, ha archiviato la settimana con un +5,6%; positivo anche il bilancio di luglio con un +5,2%.

L’agenda macro riserva oggi alcuni dati fra cui una carrellata di indici Pmi manifatturieri europei, e l”Ism manifatturiero di luglio negli Stati Uniti. Numeri, anche questi, che le banche centrali hanno intenzione di monitorare attentamente quest’estate per stabilire il percorso di rialzi dei tassi d’interesse a partire da settembre.

I future Usa trattano questa mattina in rosso.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,69% a 27.993 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a
1,02; il petrolio arretra con il Brent a 103 dollari e il Wti a 97 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso venerdì sera in buon rialzo: Dow Jones +0,97% a 32.845 punti, S&P 500 +1,42% a 4.130 punti, Nasdaq +1,88% a 12.390 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Generali nel giorno del cda sul conti semestrali che saranno poi diffusi domani in preapertura. Secondo il consensus degli analisti il Leone di Trieste dovrebbe chiudere il semestre con premi lordi per 41,12 miliardi di euro; risultato operativo a 2,96 miliardi, utile netto a 1,33 miliardi. Sul lato patrimoniale, il Regulatory Solvency ratio è previsto al 232%.

Piazza Affari si prepara a dire addio a Exor, dopo che la holding degli Agnelli ha deliberato di spostare la quotazione su Euronext Amsterdam. Il delisting di questa big del Ftse Mib è atteso in tempi stretti.

Telecom (Tim) ha smentito ieri in una nota che vi siano tensioni nel management. “Con riferimento alle indiscrezioni di stampa circa l’uscita di manager dal vertice di Tim”, l’azienda precisa che “allo stato non ha fatto alcuna comunicazione al riguardo. Più in generale, sono da respingere le allusioni circa uscite dettate da disaccordi con la linea strategica della società che prosegue come da programmi, guidata da un rinnovato gruppo manageriale coeso e focalizzato sugli obiettivi da raggiungere”. Secondo quanto riportato dal Sole 24 ore il manager in uscita sarebbe Stefano Siragusa, capo della rete e da dicembre 2021 deputy general manager dell’allora direttore generale e ora amministratore delegato Pietro Labriola. Secondo il quotidiano “alla base del divorzio, secondo alcuni rumors, ci sarebbe la mancanza di accordo sulla separazione della rete”.

Da segnalare che DoValue ha firmato un accordo con la National Bank of Greece per la gestione di un portafoglio greco costituito principalmente da mutui ipotecari deteriorati un valore di libro lordo di 1 miliardo di euro. L’accordo è condizionato al completamento della cartolarizzazione del portafoglio secondo il cosiddetto Hellenic Asset Protection Scheme (Haps) la cui finalizzazione è prevista per la seconda metà del 2022.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura