Lun 08 Agosto 2022 — 03:28

Borsa italiana oggi: Leonardo, Generali, Eni, Saipem, Stellantis



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa, all’indomani di una seduta di consolidamento che ha visto Piazza Affari chiudere in leggero rialzo (Ftse Mib +0,11% a 22.429 punti) dopo il rally della scorsa settimana. La Borsa italiana è stata in parte sostenuta da un acuto di Saipem, bene anche Generali, fanalino di coda Exor.

Torna ad acuirsi il rischio geopolitico dopo che la presidente della Camera Usa Nancy Pelosi avrebbe confermato la sua visita a Taiwan nella giornata di martedì. La Cina ha avvertito che i suoi militari non resterebbero “a guardare” se la Pelosi visitasse l’isola rivendicata da Pechino.

L’agenda macro non riserva oggi dati particolarmente rilevanti. Intanto la banca centrale australiana ha alzato i tassi d’interesse di 50 punti base a 1,85%.

I future Usa trattano questa mattina in rosso.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,42% a 27.594 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a
1,0250; il petrolio arretra con il Brent a 99 dollari e il Wti a 93 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera debole: Dow Jones -0,14% a 32.798 punti, S&P 500 -0,28% a 4.118 punti, Nasdaq -0,18% a 12.318 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Generali dopo i risultati del primo semestre chiuso con un risultato operativo di 3,1 miliardi (+4,8%); premi lordi +2,4% a 41,9 miliardi “grazie allo sviluppo significativo del Danni (+8,5%), in particolare nel non autò mentre i premi risultano stabili nel Vita (-0,5%)”; utile netto in calo del 9% a 1,4 miliardi scontando svalutazioni in Russia per 138 milioni. La posizione di capitale vede il Solvency Ratio al 233% (227% a fine 2021. Il consensus degli analisti indicava premi lordi per 41,12 miliardi di euro; risultato operativo a 2,96 miliardi, utile netto a 1,33 miliardi; Solvency ratio al 232%. Assicurazioni Generali ha inoltre comunicato l’avvio da domani 3 agosto del buyback da 500 milioni, in esecuzione della delibera dell’assemblea del 29 aprile 2022, fino al prossimo dicembre.

Le tensioni geopolitiche Usa-Cina sono destinate a favorire i titoli della Difesa: a Piazza Affari occhi puntati su Leonardo.

Carige, come atteso rimanderà l’approvazione dei risultati semestrali, in seguito alla decisione del Tribunale di Genova, che – dopo il ricorso dell’azionista Malacalza Investimenti – ha disposto la sospensione dell’esecuzione delle delibere dell’assemblea dell’istituto ligure del 15 giugno scorso, con cui veniva nominato il cda. La banca non procederà dunque oggi all’approvazione dei risultati. Ma il prossimo 4 agosto viene invece confermata l’approvazione dei conti del Gruppo Bper, di cui Carige fa parte, precisa una nota: in particolare è previsto siano integrati i dati patrimoniali individuali sviluppati a livello manageriale da Carige.

Eni e Bp confermano stamani che è stata ufficialmente costituita Azule Energy, la nuova joint venture indipendente 50/50 che unisce i business angolani delle due società. Azule Energy, viene spiegato, è ora il più grande produttore indipendente di petrolio e gas dell’Angola: detiene 2 miliardi di barili equivalenti di risorse nette, e raggiungerà circa 250.000 barili di olio equivalenti al giorno (boe/g) di produzione equity di petrolio e gas nei prossimi 5 anni. Detiene partecipazioni in 16 licenze (di cui 6 blocchi esplorativi) e in Angola LNG JV. Azule Energy rileverà inoltre la quota di Eni in Solenova, società solare partecipata congiuntamente da Sonangol, e la collaborazione nella Raffineria di Luanda.

Saipem si è aggiudicata un contratto E&C offshore da Enimed, società del gruppo Eni, per il trasporto e l’installazione di una gas pipeline che connetterà i quattro pozzi dei campi di Argo e Cassiopea alla costa siciliana, per un valore di circa 300 milioni.

Ancora negative a luglio le immatricolazioni auto in Italia (-0,3%) seppure in miglioramento rispetto al crollo dei nesi precedenti. Stellantis ha venduto 38.387 auto a luglio, il 3,6% in meno dello stesso mese del 2021, con la quota in calo dal 36% al 35%.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura