Gio 02 Aprile 2020 — 01:34

Borsa italiana oggi: Fincantieri, Atlantia, Banca Mps, As Roma



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, alla ripartenza dopo una seduta venerdì scorso per lo più positiva, ma che ha visto Piazza Affari chiudere in ribasso (-0,59% il Ftse Mib). La Borsa italiana infatti ha preso fiato dopo un rally che l’ha portata a guadagnare da inizio anno circa il 30%.

Sull’obbligazionario, il Tesoro offre oggi in asta Btp a 5 e 10 anni fino a 4,5 miliardi.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso in calo -0,76% a 23.656 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro guadagna terreno appena sotto quota 1,12 contro il dollaro; il petrolio è marginalmente positivo con il Brent a 68 dollari e il Wti a 61 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera poco mossa: Dow Jones +0,08% a 28.645 punti, S&P 500 +0,00% a 3.240 punti, Nasdaq -0,17% a quota 9.006.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Fincantieri dopo il contratto assegnato alla divisione Usa Marinette Marine dalla Us Navy per la costruzione di quattro unità Multi-Mission Surface Combatants (MMSC) destinate all’Arabia Saudita. Il contratto ha un valore di circa 1,3 miliardi di dollari per Fincantieri Marinette Marine.

Atlantia resta sotto i riflettori in vista della resa dei conti con il governo sulla revisione della concessione ad Autostrade. Quest’ultima intanto ha comunicato al Ministero dei Trasporti una nuova proroga della sospensione “su base volontaria dell’incremento tariffario già approvato relativo all’anno 2019”, in quello che viene visto come un tentativo di intavolare una trattativa.

Slitta a inizio anno il termine per la presentazione all’Ue del piano di dismissione della quota del Tesoro in Banca Mps. Lo ha indicato il Mef in una nota, spiegando che “i servizi della Commissione europea e del ministero dell’Economia e delle Finanze, su richiesta delle autorità italiane, hanno concordato di posticipare all’inizio del 2020 la presentazione del piano di dismissione della partecipazione del Ministero nella Banca Monte dei Paschi, alla luce e in linea con l’interlocuzione in corso in merito a un’operazione di derisking della banca” ossia alla maxi cessione di Npl ad Amco (ex Sga), società controllata al 100% dal Tesoro.

Occhi puntati su As Roma dopo l’intesa di massima raggiunta per la cessione della società a Dan Friedkin da parte di James Pallotta per una cifra vicina secondo indiscrezioni agli 800 milioni di euro inclusi i 272 milioni di debiti del club e i 150 milioni già previsti per la ricapitalizzazione. Sollecitata dalla Consob, la società fa sapere che “qualsiasi operazione con il Gruppo Friedkin è subordinata al completamento con esito positivo delle attività di due diligence legale sul Gruppo AS Roma”.

unipol mediobanca 01-04-2020 — 02:47

Sorprese Consob: Unipol in Mediobanca e la Cina su Eni

Le partecipazioni emergono in virtù delle nuove soglie fissate all’1% (dal 3%) per le società a maggior capitalizzazione e al 3% (dal 5%) per quelle minori

continua la lettura