Mer 30 Settembre 2020 — 17:20

Borsa italiana oggi: Ferragamo, Eni, Diasorin, B.Ifis, Autogrill



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

borsa milano

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta positiva che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rialzo (Ftse Mib +0,82% a 19.956 punti). La Borsa italiana è stata sostenuta da una corrente di acquisti su Fca, dopo la revisione del maxi dividendo legato alla fusione con Peugeot, ma ha chiuso in frenata dai massimi di seduta.

La giornata odierna sarà scandita dall’attesa per gli esiti questa sera del meeting della Fed. Si guarda soprattutto alle previsioni economiche trimestrali aggiornate che si estendono fino al 2023. Inoltre è l’ultima riunione prima delle elezioni presidenziali del 3 novembre (rispetto alle quali ovviamente la Fed non prenderà posizione).

I future Usa trattano sulla parità.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,09% a 23.475 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1850; il petrolio guadagna terreno con il Brent a 41 dollari e il Wti a 38 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera positiva: Dow Jones +0,01% a 27.995 punti, S&P 500 +0,52% a 3.401 punti, Nasdaq +1,21% a 11.190 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, focus sui conti di Salvatore Ferragamo che ha archiviato il primo semestre 2020 con una perdita netta di 86 milioni di euro, a fronte dell’utile di 60 milioni dello stesso periodo del 2019, dopo aver quasi dimezzato i propri ricavi, scesi del 46,6% a 377 milioni. Tuttavia il gruppo segnala un “andamento delle vendite nei mesi di luglio e agosto in decisa crescita in Cina, Corea e nel canale digitale rispetto al 2019”. Il gruppo rinuncia a fornire una guidance sul 2020 a causa dell’incertezza legata al Covid-19 ma conferma gli obiettivi di medio e lungo termine. Il titolo aveva chiuso ieri a +1,4%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Deutsche Bank ha limato il prezzo obiettivo sulle stesse azioni Ferragamo da 16,80 a 16,50 euro, confermando il giudizio hold; Goldman Sachs sul titolo ha alzato il target da 11,30 a 11,70 euro confermando il neutral; Ubs ha alzato da 12 a 12,20 euro confermando il giudizio neutral.

Ubs ha promosso Bper da neutral a buy portando il target price da 2,15 a 2,90 euro.

Inoltre Ubs ha tagliato Fineco da buy a neutral, abbassando l’obiettivo di prezzo da 14,50 a 12,40 euro.

Gli analisti di Jp Morgan hanno rivisto il target price su Telecom Italia (Tim) da 0,48 a 0,46 euro confermando il rating neutral.

Da segnalare su Borsa italiana oggi che il cda di Eni ha deliberato un acconto sul dividendo 2020 di 0,12 euro.

Diasorin ha reso noto che il sui test per il coronavirus Simplexa Covid-19 Direct potrà essere utilizzato sui campioni di saliva, grazie all’apposizione della marcatura CE. La possibilità di usare campioni salivari “garantirà maggiore flessibilità ai laboratori e consentirà di aumentare il numero di test per il Covid-19, ovviando all’attuale carenza mondiale di tamponi”.

Possibili spunti su Unicredit che ha collocato un bond senior non preferred a 6 anni, callable a partire dal 22 settembre 2025, da 1 miliardo di dollari. Le obbligazioni pagano una cedola fissa in dollari pari al 2,569% all’anno per i primi 5 anni, con pagamento semestrale, equivalente a uno spread pari a 230 punti base sul tasso del Treasury a 5 anni.

Banca Ifis ha avviato una due diligence per una una partnership con IBL Banca nel recupero dei finanziamenti npl attraverso l’erogazione di prestiti di cessione del quinto. L’obiettivo strategico della possibile partnership “è di offrire ai debitori una nuova modalità di rimborso dei crediti non performing, attraverso la volontaria cessione di un quinto dello stipendio”. In particolare, si delinea il possibile ingresso di IBL Banca nel capitale sociale di Capitalfin, società di intermediazione finanziaria rilevata da Banca Ifis nel 2018 e oggi controllata al 100%. Nell’ambito della possibile partnership, IBL Banca metterebbe a disposizione di Banca Ifis e Capitalfin, oltre alla sua expertise nel segmento della cessione del quinto, il suo network fisico e virtuale.

Autogrill, attraverso la divisione HMSHost International, ha esteso al periodo 2028-2036 la partnership food beverage per i 79 punti vendita presenti nell’aeroporto di Amsterdam Schiphol. Per il periodo si prevede un fatturato complessivo di circa 1,8 miliardi di euro.

Bper aumento di capitale 30-09-2020 — 09:59

Bper, aumento di capitale da oltre 800 milioni

Il prezzo di 90 centesimi incorpora uno sconto sul Terp del 31% circa. Schierato un ampio consorzio di garanzia

continua la lettura