Mer 23 Settembre 2020 — 03:31

Borsa italiana oggi: Intesa Sp, Unicredit, Juventus



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in leggero calo (Ftse Mib -0,37% a 19.375 punti). La Borsa italiana ha così archiviato il mese di giugno con un +6,5% sul suo indice principale, il trimestre a +13,6%, mentre da inizio anno segna ancora -17,5%.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -0,75% a 22.121 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è stabile a 1,1220 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 41 dollari e il Wti a 39 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in deciso rialzo: Dow Jones +0,85% a 25.812 punti, S&P 500 +1,54% a 3.100 punti, Nasdaq +1,87% a 10.058 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, fra le raccomandazioni dei broker, gli analisti di Jefferies hanno promosso Intesa Sanpaolo da hold a buy alzando il target price da 1,50 a 2 euro.

Jefferies ha invece tagliato Unicredit da buy a hold con prezzo obiettivo di 9 euro.

La riunione dei soci bresciani di Ubi Banca, chiamati a valutare l’ops lanciata da Intesa Sanpaolo e in partenza lunedì 6 luglio, sarebbe stata solo interlocutoria, secondo quanto si è appreso, in attesa anche del cda di Ubi che dovrebbe riunirsi nella giornata di venerdì.

Prosegue il calciomercato della Juventus, che ha raggiunto un accordo per la cessione al Montpellier di Stephy Alvaro Mavididi per 6,3 milioni di euro, con un effetto economico positivo di circa 4 milioni. Sono stati poi annunciati accordi con il Manchester City per l’acquisto di Félix Alexandre Andrade Sanches Correia a fronte di un corrispettivo di 10,5 milioni, mentre viene ceduto Pablo Moreno Taboada per 10 milioni, operazione che frutta una plusvalenza netta di 7,6 milioni di euro.

Possibili spunti su Fiat Chrysler (Fca) in attesa dei dati sulle immatricolazioni italiane di giugno e dei primi 6 mesi dell’anno che saranno diffusi dopo la chiusura.

mps unicredit 22-09-2020 — 10:50

Mps bussa a Unicredit, ma per ora porta chiusa

Il titolo della banca milanese è comunque debole a Piazza Affari dopo una bocciatura da parte di Credit Suisse

continua la lettura