Dom 24 Gennaio 2021 — 00:20

Borsa italiana oggi: Fca, Diasorin, Mediaset



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa milano

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, all’indomani di una seduta debole e contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in leggero calo (Ftse Mib -0,20% a 19.595 punti). La Borsa italiana ha così fallito il rimbalzo dopo le vendite di inizio settimana, tornando a scontare l’incertezza sulla durata dell’impatto del Covid. A pesare anche il rally dell’euro e i prezzi al consumo negativi in Eurozona ad agosto. Meno prudente Wall Street, dove Nasdaq e S&P 500 hanno messo a segno nuovi record.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,47% a 23.247 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro si ritira leggermente a quota 1,19 contro il dollaro; il petrolio guadagna terreno con il Brent a 46 dollari e il Wti a 43 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in rialzo: Dow Jones +0,76% a 28.645 punti, S&P 500 +0,75% a 3.526 punti, Nasdaq +1,39% a 11.939 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da segnalare che Fiat Chrysler (Fca) ha registrato ad agosto 20.286 nuove immatricolazioni in Italia, con un calo del 2,65% che si confronta con il -0,43% del mercato e segnala comunque un miglioramento per il comparto dell’auto duramente colpito dall’impatto del lockdown. Quota al 22,84%. Nel periodo gennaio-agosto 2020, le immatricolazioni di Fca sono state 190.075, con una flessione del 40,94% rispetto ai primi 8 mesi del 2019.

Da moniorare la reazione di Diasorin alla notizia che Roche renderà disponibile questo mese in Europa un nuovo test rapido anti-Covid. Intanto la stampa cita previsioni secondo cui in autunno in Italia saranno necessari almeno 30 milioni di test rapidi e tamponi in concomitanza con l’arrivo dell’influenza stagionale che potrebbe essere confusa con il coronavirus.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di SocGen hanno tagliato il rating su UnipolSai da buy a hold con un target price di 2,55 euro.

Mediaset resta sorvegliata speciale all’indomani di una seduta debole (-1,9%) dopo che il Tribunale di Amsterdam ha accolto il ricorso di Vivendi contro la costituzione della holding olandese Mfe. Il gruppo del Biscione, che è già al lavoro su un nuovo piano, ha precisato che, il precedente progetto “in realtà, per Mediaset non era già più realizzabile dopo il verdetto del Tribunale di Madrid” dello scorso 30 luglio.

mps bce 22-01-2021 — 10:48

Mps, spunta l’ipotesi dell’aumento di capitale “a rate”

Un bond subordinato e due tranche successive in capitale: l’operazione consentirebbe al Tesoro maggiore flessibilità rispetto ai nodi degli aiuti di Stato e della riprivatizzazione

continua la lettura