Mar 04 Agosto 2020 — 21:43

Borsa italiana oggi: Fca, Telecom, Nexi, Atlantia



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, all’indomani di una seduta brillante che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in buon rialzo (Ftse Mib +2,02% a 20.281 punti). La Borsa italiana è stata sostenuta come gli altri listini internazionali dai progressi nella ricerca di un vaccino contro il Covid-19.

Dati misti dalla Cina, dove il Pil del secondo trimestre è cresciuto del 3,2%, meglio delle previsioni per 2,5% annuo, ma le vendite al dettaglio di giugno sono calate a sorpresa dell’1,8%.

Oggi si terrà un meeting Bce ampiamente interlocutorio, nelle attese, mentre il Beige Book della Fed ha avvertito ieri sera che l’economia Usa ha accelerato ma resta al di sotto dei livelli pre-pandemia, aggiungendo che le prospettive restano incerte.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -0,76% a 22.770 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,14 contro il dollaro; il petrolio consolida con il Brent a 43 dollari e il Wti a 40 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera positiva: Dow Jones +0,85% a 26.870 punti, S&P 500 +0,91% a 3.226 punti, Nasdaq +0,59% a 10.550 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, possibili spunti su Fiat Chrysler (Fca) dopo le immatricolazioni europee di giugno, ma anche una nuova accelerazione sulla fusione con Psa. I due gruppi hanno infatti già comunicato il nome della holding che nascerà dall’aggregazione, Stellantis. Il closing dell’operazione è stato confermato entro il primo trimestre 2021. Quanto alle immatricolazioni europee, Fca ha registrato in giugno un -28,2% a 64.927 unità, contro il -24,1% del mercato.

Il cda di Telecom ha dato mandato all’ad Gubitosi di mettere a punto un’offerta vincolante per il business mobile di Oi in Brasile, sul quale Tim assieme a Telefonica aveva presentato una manifestazione di interesse.

Fra le diverse raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Deutsche Bank hanno alzato il target price su Nexi da 17 a 18 euro confermando il giudizio buy.

Anche Barclays è intervenuta sulle azioni Nexi alzando il prezzo obiettivo da 14,50 a 17 euro e confermando il rating overweight.

Barclays inoltre ha limato il target su Unipol da 5,40 a 5,10 euro confermando l’overweight e ha rivisto il prezzo obiettivo su Generali da 15 a 14,20 euro confermando la raccomandazione underweight.

Jefferies ha incrementato il target price su Eni da 8,05 a 9 euro con rating confermato hold.

Da seguire su Borsa italiana oggi anche Atlantia all’indomani di un +26,65% dopo l’accordo con il governo che esclude la revoca della concessione di Autostrade. Si guarda anche alla valutazione dell’asset, che vedrà entrare la Cdp in Aspi con un aumento di capitale da 3-4 miliardi per una quota del 31-33%. Il 22% andrà a investitori istituzionali (Blackrock, Macquarie, fra i soggetti interessati) mentre a valle dello scorporo e quotazione di Aspi in Borsa la holding dei Benetton Edizione sarebbe diluita all’11%. Da segnalare in proposito che la ministra dei Trasporti Paola De Micheli, intervistata ieri sera da Mentana su La7, ha spiegato che “la famiglia Benetton progressivamente non sarà più socia di Aspi” e che ci sarà “l’uscita totale dei Benetton da Aspi”.

Fra le banche, alla data di ieri l’ops di Intesa Sanpaolo su Ubi ha visto adesioni dall’inizio dell’operazione (6 luglio) pari al 2,596%. L’offerta si chiude il 28 luglio.

Unicredit ha collocato un bond senior non-preferred callable con scadenza a 7 anni richiamabile dopo 6 anni, per 1,25 miliardi di euro, riscontrando una domanda di oltre 2,1 miliardi. Il titolo rappresenta la terza emissione effettuata post Covid-19. Lo spread indicato inizialmente pari a 280 punti sopra il tasso mid-swap è stato rivisto al ribasso, raggiungendo il livello finale di 255 bps. Il bond in particolare paga una cedola fissa pari a 2,20% per i primi 6 anni, con prezzo di emissione pari a 99,855%, equivalente ad uno spread di 255 bps rispetto al tasso swap a 6 anni.

Banca Ifis, fa sapere il gruppo in una nota, entra nel mercato del risparmio tedesco grazie alla firma di un accordo di partnership con la fintech europea Raisin. Da oggi, i conti deposito di Banca Ifis saranno disponibili anche sulla piattaforma tedesca WeltSparen.

borsa italiana oggi 04-08-2020 — 08:23

Borsa italiana oggi: Intesa Sanpaolo, Fca, Exor

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura