Dom 26 Settembre 2021 — 03:13

Borsa italiana oggi: Banco Bpm, Poste, Diasorin, Astm



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta per lo più positiva che ha visto l’eccezione di Piazza Affari (Ftse Mib -0,34% a 24.891 punti). La Borsa italiana ha scontato infatti lo stacco dei dividendi da parte di numerose società, fra cui ben 18 del Ftse Mib.

Fra gli eventi macro si guarda oggi all’Ifo tedesco di maggio, mentre il Pil della Germania del primo trimestre è stato rivisto a -1,8% da -1,7% su trimestre e a -3,1% da -3% su base annua.

I future Usa trattano questa mattina in moderato rialzo.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,67% a 28.553 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida poco sopra 1,22; il petrolio è poco mosso con il Brent a 68 dollari e il Wti a 66 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in buon rialzo: Dow Jones +0,54% a 34.393 punti, S&P 500 +0,99% a 4.197 punti, Nasdaq +1,41% a 13.661 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, i riflettori restano puntati sulle banche con le aspettative sulla prossima tornata di fusioni che continuano a favorire le ricoperture sugli istituti potenzialmente interessati. Ieri ne ha beneficiato in particolare Bper, in rialzo di oltre il 4% su nuove ipotesi di un matrimonio con Banco Bpm (+1,6%). Più indietro ma positiva Unicredit (+0,2%) dopo la promozione di Berenberg a buy.

Progressi intanto sul fronte dei crediti deteriorati. Oggi il cda di Banco Bpm dovrebbe approvare la cessione tramite cartolarizzazione di 1,5 miliardi di Npl a Fonspa (“Progetto Rocket”). Lo anticipa il Messaggero, precisando che la banca avrebbe spuntato un prezzo di oltre il 30% del valore nominale, cui va aggiunto un beneficio fiscale del 5% come previsto dal Dl Sostegni.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Deutsche Bank hanno tagliato il rating su Poste Italiane da buy a hold, pur alzando il target price da 10 a 11,90 euro. Il titolo ha segnato ieri un nuovo massimo storico a 11,71 euro.

Diasorin ha annunciato questa mattina il lancio nei mercati che accettano la marcatura Ce del Liaison Quick Detect Covid Ag, nuovo test per l’individuazione dell’antigene del Covid su tamponi nasali e nasofaringei. Negli studi clinici condotti, il test ha dimostrato una sensibilità del 95,7% e una specificità del 96,3% rispetto ai test molecolari ultrasensibili eseguiti su tamponi nasali e nasofaringei, spiega la società.

Da segnalare che i vertici di Stellantis hanno avuto ieri una giornata fitta di colloqui istituzionali in Italia. Il presidente John Elkann e l’ad Carlos Tavares hanno incontrato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e a Palazzo Chigi il premier Mario Draghi. Inoltre, secondo quanto emerso in ambienti politici, nel pomeriggio c’è stata anche una videochiamata, durata circa un’ora, con il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti.

La famiglia Gavio e Ardian hanno chiuso l’opa su Astm superando il 95% del capitale, grazie all’adesione dell’89% dei titoli destinatari dell’offerta. Il successo dell’opa apre la strada al delisting della concessionaria autostradale. L’addio a Piazza Affari avverrà una volta conclusa la procedura di squeeze-out, che Gavio e Ardian hanno già dichiarato di voler attuare esercitando il diritto di acquisto delle rimanenti azioni.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura