Mer 18 Settembre 2019 — 12:10

Borsa italiana oggi: Cnh, Stm, Cerved, Banca Ifis



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in deciso calo

Borsa italiana oggi news

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in deciso calo, nel pieno di un’escalation della guerra commerciale Usa-Cina che a questo punto fa temere tempi lunghi e incertezza per l’economia mondiale. L’amministrazione Trump ha inasprito i dazi annunciati nei confronti di Pechino, che a sua volta aveva introdotto venerdì scorso nuove barriere doganali nei confronti degli Usa, con le medesime scadenze (1 settembre e 15 dicembre) contribuendo a far cadere i mercati (-1,65% il Ftse Mib). La Borsa italiana oggi attende anche gli sviluppi della politica, alla vigilia della deadline fissata dal presidente Mattarella per trovare un accordo per una maggioranza di governo, mentre lo spread Btp/Bund ha chiuso la settimana appena sotto i 200 punti.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso negativo -2,17% a 20.261 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso in area 1,1140 contro il dollaro; il petrolio cede terreno con il Brent a 58 dollari e il Wti a 53 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in forte calo: Dow Jones -2,37% a 25.628 punti, S&P 500 -2,59% a 2.847 punti, Nasdaq -3,00% a quota 7.751.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, restano sotto i riflettori i titoli più esposti a Piazza Affari al tema della guerra commerciale, e in particolare Cnh Industrial per i legami con il settore agricolo Usa e Stm per il ruolo nel comparto tecnologico.

Fra le altre notizie, il Sole 24 Ore ha scritto nel fine settimana che Cerved è fra i maggiori indiziati dopo il Credito Fondiario per una possibile operazione nel risiko dei servicer di Npl. Il ramo di Credit Management di Cerved, secondo il giornale, potrebbe entrare nel radar di qualche grande fondo di private equity oppure di un operatore del settore. Non vengono forniti ulteriori dettagli.

Proprio il Credito Fondiario, secondo quanto ha detto al medesimo quotidiano il direttore generale Iacopo De Francisco, punta intanto a chiudere positivamente le trattative annunciate a inizio agosto con Banca Ifis per una possibile integrazione delle rispettive piattaforme di recupero crediti.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura