Gio 26 Novembre 2020 — 16:43

Borsa italiana oggi: Bper, Unicredit, Ubi, Intesa



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta debole che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in ribasso (Ftse Mib -0,51% a 19.485 punti). La Borsa italiana, al pari degli altri listini internazionali, rimane cauta sugli sviluppi dell’emergenza coronavirus e l’incerto impatto sull’attività economica.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,55% a 22.478 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,1210 contro il dollaro; il petrolio avanza con il Brent a 41 dollari e il Wti a 39 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata: Dow Jones -0,25% a 26.080 punti, S&P 500 +0,06% a 3.115 punti, Nasdaq +0,33% a 9.943 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire le banche con Bper che ha annunciato a mercati chiusi una cartolarizzazione di crediti deteriorati per 1,2 miliardi che porta l’Npl ratio lordo dell’istituto modenese al 9,3% da 11,1% di fine marzo.

Fra le banche italiane che hanno aderito alla maxi asta Tltro 3 della Bce, a mercato chiuso Unicredit ha comunicato di avere ricevuto 94,3 miliardi di cui 51,3 destinati all’Italia, mentre Bper ha preso 14 miliardi e Ubi Banca 12 miliardi; Banco Bpm avrebbe preso 22 miliardi; in precedenza Intesa Sanpaolo aveva comunicato di avere partecipato all’operazione per 35,8 miliardi.

Inoltre dopo l’audizione finale di ieri all’antitrust e in vista dell’imminente autorizzazione Consob, si avvicina il lancio dell’Ops di Intesa Sanpaolo su Ubi. Il verdetto antitrust arriverà nella seconda parte di luglio, ma nel frattempo l’offerta dovrebbe partire.

Intanto da segnalare che l’Eba ha prorogato al 30 settembre l’approccio più flessibile sulle moratorie dei prestiti, decisione salutata con favore sia dall’Abi sia da Confindustria.

Creval petrus 26-11-2020 — 03:14

Creval, il socio Petrus boccia l’opa del Crédit Agricole e chiede 14 euro

Per il fondo azionista del Credito Valtellinese, che scrive una lettera ai vertici, l’offerta dei francesi “ignora il fair value” della banca

continua la lettura