Mer 04 Agosto 2021 — 10:18

Borsa italiana oggi: Bper, Mps, Astm



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, alla ripartenza dopo una seduta positiva venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rialzo (Ftse Mib +0,48% a 24.612 punti). La Borsa italiana ha archiviato l’ottava con un bilancio positivo (+1,91%) che porta il consuntivo da inizio anno a un +10,7%.

La settimana si è chiusa con lo spread in rialzo a 118 base e il rendimento del Btp decennale a 0,96%, principalmente sui timori di un graduale disimpegno della Bce dalle misure di stimolo.

Non mancheranno anche questa settimana gli appuntamenti con le trimestrali: spiccano i conti di Mediobanca, Fineco e Ferragamo (martedì), Unipol (venerdì) fra le altre società che approveranno i risultati del primo trimestre 2021.

I future Usa trattano questa mattina positivi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,55% a 29.518 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,2150; il petrolio è positivo con il Brent a 68 dollari e il Wti a 65 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera nuovamente in rialzo: Dow Jones +0,66% a 34.777 punti, S&P 500 +0,74% a 4.232 punti, Nasdaq +0,88% a 13.752 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, le banche restano osservate speciali alla luce delle possibili combinazioni nella prossima tornata di fusioni e acquisizioni. Il neo amministratore delegato di Bper, Piero Montani, ha frenato su eventuali imminenti operazioni di M&A, affermando che l’integrazione degli sportelli Ubi è “in assoluto il primo obiettivo su cui ci concentreremo”. Se poi “si dovessero verificare altre situazioni, anche favorevoli dal punto di vista fiscale le esamineremo ma certamente oggi non è la priorità”. Il manager è intervenuto in conference dopo la trimestrale chiusa con un utile balzato a 400,3 milioni (da 6,1 milioni del primo trimestre 2020) anche se inferiore alle attese degli analisti pari a circa 500 milioni. Il risultato è stato influenzato da una serie di componenti straordinarie, fra cui 781,5 milioni di badwill, legate all’acquisizione delle filiali Ubi. Al netto delle voci non ricorrenti l’utile al lordo delle imposte si è attestato a 105,5 milioni. La banca punta fra l’altro a cedere 1 miliardo di Npl nel 2021.

La cautela di Bper, se confermata, potrebbe aprire la strada a un avvicinamento tra Unicredit e Banco Bpm per una potenziale aggregazione. All’operazione, secondo nuove indiscrezioni pubblicate dal Messaggero, potrebbe unirsi la stessa Mps. Il Tesoro punta a prendersi altro tempo per convincere Unicredit a un’acquisizione, ha scritto il giornale, e pertanto chiederà alla Ue di prorogare l’uscita dal capitale di Siena a giugno 2022 (da fine 2021).

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jp Morgan hanno alzato il target price su Unicredit da 10 a 11 euro ,confermando il rating neutral; Morgan Stanley ha alzato da 11 a 11,80 euro e resta overweight.

Deutsche Bank ha rivisto il prezzo obiettivo su Banco Bpm da 2,50 a 2,70 euro, confermando il giudizio hold.

Goldman Sachs ha modificato il target su Bper da 2,45 a 2,55 euro, confermando la raccomandazione buy. Sullo stesso titolo Barclays passa da 2 a 2,30 euro e rimane overweight.

Jp Morgan ha rivisto il target price su Buzzi Unicem da 25 a 27 euro confermando
il neutral; Morgan Stanley su Buzzi passa da 22,40 a 22,90 euro con rating underweight.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, da segnalare che il Gruppo Gavio e Ardian, riuniti in Naf2, hanno alzato da 25,6 a 28 euro per azione l’Opa su Astm lanciata lo scorso 19 febbraio. Prorogato al 24 maggio il termine per aderire all’offerta, che scadeva oggi. Il titolo ha chiuso venerdì scorso a 25,74 euro. Attualmente Naf2 possiede il 53,08% del capitale di Astm a seguito di adesioni pari al 31,51% delle azioni oggetto dell’offerta, mentre alcuni intermediari hanno garantito la loro adesione con il 9,53% del capitale.

Juventus resta indietro nella corsa alla Champions League, quando mancano tre turni alla fine del campionato, dopo la sconfitta subita ieri sera per 3 a 0 a opera del Milan.

Il cda di Alerion ha avviato le attività propedeutiche per l’aumento di capitale da 300 milioni oggetto di una delega dell’assemblea degli azionisti lo scorso 26 marzo. Secondo le stime di Alerion, l’aumento potrebbe essere eseguito entro fine giugno.

Sul fronte societario, si tengono inoltre i cda per l’approvazione dei conti di Banca Popolare di Sondrio, BFF Bank, Brembo, Digital Bros, Fiera Milano, Giglio Group, GVS, illimity Bank, PharmaNutra, Valsoia.

borsa italiana oggi 04-08-2021 — 08:13

Borsa italiana oggi: Poste, Nexi, Intesa Sanpaolo, Bper

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

continua la lettura