Dom 19 Settembre 2021 — 07:08

Borsa italiana oggi: Unicredit, Intesa Sanpaolo, Panaria Group



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità, alla ripartenza dopo una seduta venerdì scorso positiva, che ha visto Piazza Affari chiudere nuovamente in rialzo (Ftse Mib +0,46% a 25.570 punti). La Borsa italiana è stata trainata da acquisti su Stellantis e Saipem, bene anche il rimbalzo di Stm, più cauto il recupero di Enel. L’indice principale ha archiviato la settimana con un bilancio positivo (+1,59%), rafforzandosi sopra i livelli pre-Covid, mentre il consuntivo da inizio anno è un +15%.

I future Usa trattano questa mattina in leggero calo.

I mercati restano focalizzati sulle prossime mosse delle banche centrali. Giovedì torna a riunirsi la Bce, in una riunione che prevede anche le stime aggiornate su Pil e inflazione.

Sempre giovedì è in calendario l’inflazione Usa di maggio.

I dati sull’occupazione Usa di maggio sono stati accolti positivamente, in quanto solidi ma comunque inferiori alle attese del consensus sui nuovi posti di lavoro, suggerendo che la Fed potrebbe attendere ancora prima di intavolare discussioni sulla riduzione degli stimoli (tapering).

Da registrare le parole del segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen, secondo cui la proposta di spesa da 4 trilioni di dollari del presidente Joe Biden sarebbe positiva per il paese, anche se portasse a un aumento dei tassi di interesse. “Tassi di interesse leggermente più alti sarebbero in realtà un vantaggio” anche “dal punto di vista della Fed”, ha detto Yellen a Bloomberg.

Per l’obbligazionario, Fitch ha confermato il rating dell’Italia BBB- con outlook stabile. L’agenzia stima un Pil in crescita quest’anno del 4,8% sostenuto da una “forte ripresa nella seconda metà dell’anno”.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,27% a 29.019 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,2150; il petrolio arretra con il Brent a 71 dollari e il Wti a 69 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in buon rialzo: Dow Jones +0,52% a 34.756 punti, S&P 500 +0,88% a 4.229 punti, Nasdaq +1,47% a 13.814 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, la decisione di Fitch potrebbe offrire supporto alle banche, peraltro sempre sotto i riflettori in attesa delle prossime fusioni/acquisizioni. La seduta di venerdì è stata di consolidamento per il settore (-0,1% l’indice bancario di Piazza Affari) con l’eccezione di Mps, in rialzo di oltre 1 punto percentuale sulle aspettative di un’accelerazione dei piani del Tesoro per privatizzare il Monte.

Intanto fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Jefferies hanno promosso Unicredit da hold a buy, alzando il target price da 9,30 a 12,25 euro.

Jefferies ha invece tagliato il rating su Intesa Sanpaolo da buy a hold, pur ritoccando il prezzo obiettivo da 2,45 a 2,50 euro.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, Finpanaria Spa ha alzato il prezzo dell’opa finalizzata al delisting di Panaria Group da 1,85 a 2 euro per azione. Il periodo di adesione all’offerta viene esteso da oggi all’11 giugno.

Intanto, concluse le opa, Astm e Creval hanno dato il loro definitivo addio alla Borsa.

unicredit ermotti 17-09-2021 — 10:25

Unicredit e Mps, si apre il capitolo esuberi

La banca milanese invoca le garanzie che furono accordate a Intesa Sanpaolo per le banche venete

continua la lettura