Dom 26 Settembre 2021 — 03:03

Borsa italiana oggi: Amplifon, Azimut, Fineco, Sicit, Ovs



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, alla ripartenza dopo una seduta brillante venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in buon rialzo (Ftse Mib +1,67% a 25.051 punti) al termine di una settimana incerta. La Borsa italiana è stata trainata da ricoperture sulle banche, petroliferi (soprattutto Tenaris), industriali (Cnh, Stellantis) e tecnologici (Stm, sostenuta da una promozione a buy di Citigroup). Per l’indice principale di Piazza Affari la settimana si è chiusa tuttavia con un bilancio negativo (-0,9%), mentre il consuntivo da inizio anno è un +12,7%.

Il focus dei mercati finanziari resta sull’andamento della ripresa economica e in parte anche sulle eventuali restrizioni per fare fronte alle varianti dl coronavirus.

Sul fronte macro, l’agenda non prevede dati rilevanti, mentre domani esce l’inflazione Usa di giugno. Wall Street attende inoltre le prime trimestrali.

I future Usa trattano questa mattina marginalmente negativi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +2,25% a 28.569 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1860; il petrolio è poco mosso con il Brent a 75 dollari e il Wti a 74 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in rally: Dow Jones +1,30% a 34.870 punti, S&P 500 +1,13% a 4.369 punti, Nasdaq +0,98% a 14.701 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, le banche restano osservate speciali dopo il recupero di venerdì scorso, anche in vista delle possibili mosse di M&A nel settore. Gli ultimi rumors hanno ipotizzato un’accelerazione per Unicredit e Banco Bpm, ma il dossier riguarda anche diversi altri istituti fra cui Bper e Mps.

Amplifon va a caccia di un rimbalzo annunciando questa mattina l’accordo definitivo per l’acquisizione di Bay Audio in Australia. L’esborso ammonta a 550 milioni di dollari australiani (circa 340 milioni di euro), su base cash e debt free. L’operazione è ritenuta dal gruppo “strategica” e sarà finanziata con cassa disponibile. Il perfezionamento è atteso entro la fine del 2021.

Amplifon è reduce da una seduta pesante venerdì scorso (-6,4%). Il titolo ha risentito dei provvedimenti di liberalizzazione della vendita di apparecchi acustici negli Stati Uniti. Stesso andamento per i competitor europei (-7% a Zurigo la big Sonova).

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Goldman Sachs in un report sul risparmio gestito europeo hanno alzato il target price su Azimut da 22,10 a 22,70 euro, confermando il rating neutral.

Goldman Sachs inoltre ha limato il prezzo obiettivo su Fineco Bank da 15,40 a 15,30 euro confermando il neutral.

Barclays ha rivisto il target su Campari da 8,80 a 8,90 euro, confermando la raccomandazione underweight.

Deutsche Bank ha alzato leggermente il target price su Salvatore Ferragamo da 17 a 17,70 euro, confermando il giudizio hold.

Deutsche Bank ha poi alzato il prezzo obiettivo su Tod’s da 36 a 40 euro (hold).

Circular BidCo, veicolo che fa capo a NB Renaissance, ha rinunciato alla condizione prefissata del raggiungimento del 95% delle azioni Sicit Group. L’investitore, fermo l’avveramento delle altre condizioni, procederà alla riapertura dei termini dell’opa volontaria totalitaria su Sicit chiusa il 9 luglio con adesioni pari all’84,38%. Il nuovo periodo di adesione è stabilito da lunedì 19 a venerdì 23 luglio prossimi. Il corrispettivo offerto è di 16,80 euro per azione, rialzato il 6 luglio scorso di 1,35 euro rispetto all’offerta iniziale di 15,45 euro al netto del dividendo di 0,55 euro. L’obiettivo è il delisting.

DoValue ha annunciato il lancio di un bond senior garantito da 300 milioni con scadenza nel 2026 riservato a investitori istituzionali. L’operazione serve per rifinanziare il precedente contratto di finanziamento senior del marzo del 2019 (Senior Facility Agreement), chiudendolo anticipatamente e pagando le relative spese e commissioni.

Da segnalare su Borsa italiana oggi che prende avvio oggi l’aumento di capitale di Ovs, operazione da 80 milioni i cui termini sono stati apprezzati dagli analisti. I diritti saranno negoziati da oggi 12 fino al 20 luglio e saranno esercitabili entro il 26 luglio.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura