Lun 26 Ottobre 2020 — 07:39

Borsa italiana oggi: Atlantia, Unicredit, Mps, Campari



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta negativa che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rosso (Ftse Mib -0,81% a 19.558 punti). La Borsa italiana è stata appesantita dalle vendite su banche e petroliferi.

I future Usa trattano questa mattina poco sopra la parità.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,11% a 23.626 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,1740; il petrolio consolida con il Brent a 42 dollari e il Wti a 40 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera negativa: Dow Jones -0,55% a 28.679 punti, S&P 500 -0,63% a 3.511 punti, Nasdaq -0,10% a 11.863 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa italiana, focus su Atlantia che ha superato lo stallo con Cdp sul dossier Autostrade. La holding ha assegnato un periodo di esclusiva alla Cassa sull’intera quota dell’88,06% in Aspi. La Cdp sarebbe affiancata dai fondi Blackstone e Macquarie, secondo quanto scrive oggi Repubblica. L’esclusiva scade il 18 ottobre.

Possibili spunti su Unicredit dopo l’accelerazione che ha portato il cda a designare Pier Carlo Padoan quale futuro presidente della banca. Seguendo lo stesso schema adottato a suo tempo per Fabrizio Saccomanni, l’ex ministro dell’Economia è stato cooptato come consigliere e tale rimarrà fino all’assemblea chiamata nella primavera del 2021 a rinnovare il board.

Padoan fra l’altro nel 2017 è stato regista del salvataggio di Mps, al punto che il titolo della banca senese, sulle prime indiscrezioni, ha chiuso ieri la seduta in volata (+8%), riaccendendo la speculazione su una possibile combinazione. Padoan è stato fra l’altro eletto nelle file del Pd a Siena.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Société Générale hanno avviato la copertura sulle azioni Campari con rating buy e un target price di 10,80 euro.

Da segnalare che Inwit ha collocato con successo la seconda emissione obbligazionaria per 750 milioni di euro, con una richiesta dagli investitori di quattro volte superiore. Sono stati oltre 300 gli investitori nazionali e internazionali interessati, con ordini per oltre 3 miliardi. Si tratta di un bond a tasso fisso con cedola dell’1,625%, durata 8 anni, emesso nell’ambito del programma Euro Medium Term Notes (Emtn), destinato a investitori istituzionali.

Gvs ha reso noto che rimborserà anticipatamente entro il prossimo 21 ottobre l’intero ammonatre residuo, pari a 58,5 milioni oltre ad interessi, del finanziamento stipulato con Mediobanca, Bnl e Unicredit a luglio 2017, e successivamente modificato, per un importo originario a 90 milioni. La società farà fronte al rimborso anticipato del finanziamento tramite mezzi propri, facendo ricorso alla liquidità disponibile.

azioni unicredit 23-10-2020 — 11:44

Azioni Unicredit, Goldman Sachs conferma buy. Banco Bpm tagliato a neutral

Il broker alza il prezzo obiettivo dei due istituti incorporando nei target le probabilità di M&A

continua la lettura