Mar 04 Agosto 2020 — 22:02

Borsa italiana oggi: Atlantia, Telecom, Ovs, Molmed



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta negativa che ha visto Piazza Affari chiudere in deciso calo (Ftse Mib -1,98% a 19.505 punti). La Borsa italiana è stata appesantita dal tonfo di Atlantia, ma anche da realizzi diffusi che hanno preso particolarmente di mira le banche (soprattutto Banco Bpm e Unicredit, e con l’eccezione di Mps).

Sull’obbligazionario, si conclude il collocamento al pubblico retail del nuovo Btp Futura, che da lunedì ha visto ordini complessivi per 5,7 miliardi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,06% a 22.290 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 1,1270 contro il dollaro; il petrolio cede terreno con il Brent a 41 dollari e il Wti a 38 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata: Dow Jones -1,39% a 25.706 punti, S&P 500 -0,56% a 3.152 punti, Nasdaq +0,53% a 10.547 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Atlantia resta sotto i riflettori all’indomani di una giornata di forti vendite (-8,3%) dopo il verdetto sfavorevole della Corte Costituzionale sull’esclusione di Autostrade dalla ricostruzione del Ponte Morandi. La questione della concessione è stata al centro ieri di una riunione al ministero dei Trasporti, con il governo che si ripromette di prendere una decisione entro domenica. I Benetton, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbero disposti a cedere il controllo di Aspi. L’esecutivo non sarebbe finora soddisfatto dell’andamento della trattativa. Intanto la consigliera indipendente di Atlantia Caverni, con incarichi al sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, nonchè componente del Comitato Controllo Rischi e Corporate Governance, si è dimessa per sopraggiunti impegni personali e professionali.

Da seguire su Borsa italiana oggi anche Telecom (Tim), con la Cdp che potrebbe acquisire una quota nel potenziale spin off della rete secondaria, affiancando il fondo Kkr. Lo scrivono Bloomberg e Reuters. Cdp ha il 10% di Tim e la metà di Open Fiber, mentre Enel ha l’altro 50% e avrebbe accelerato le trattative per cederelo a Macquarie, favorendo così il riassetto della rete. Intanto Telecom non avrebbe invitato Huawei a partecipare alla gara per la fornitura di apparecchiature 5G per la sua rete che si appresta a costruire in Italia e in Brasile. Lo riporta la Reuters citando alcune fonti, secondo le quali fra i fornitori invitati ci sarebbero, invece Cisco, Ericsson, Nokia e Mavenir and Affirmed Networks, società recentemente acquistata da Microsoft.

Ovs ha archiviato il suo primo trimestre fiscale febbraio-aprile con vendite nette pari ad 102,7 milioni, scese del 68% per effetto del periodo di chiusura dei punti vendita. L’ebitda è risultato negativo per 34 milioni (+25,1 milioni nello stesso periodo del 2019), ma il gruppo sottolinea che la perdita in termini di primo margine è stata significativamente ridimensionata grazie alla tempestiva reattività sul fronte della riduzione dei costi. La Posizione finanziaria netta è migliore rispetto al 30 Aprile 2019 e pari ad 428,8 milioni (da 445,4 milioni).

Sul fronte delle banche, al termine del quarto giorno dell’ops di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca, che chiuderà il prossimo 28 luglio, le azioni apportate ammontano allo 0,788% del capitale. Fra i soci storici di Ubi, la Fondazione Banca del Monte di Lombardia si è riunita ieri con l’advisor SocGen, decidendo di rinviare ogni decisione sull’offerta. Ieri si è inoltre tenuto un cda di Intesa.

Va avanti l’opa giapponese su Molmed: Agc ha infatti deciso di attenersi alle prescrizioni del golden power del governo e proseguir3 con l’offerta su Molmed secondo i termini e le condizioni previste.

borsa italiana oggi 04-08-2020 — 08:23

Borsa italiana oggi: Intesa Sanpaolo, Fca, Exor

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura