Mar 22 Ottobre 2019 — 14:42

Borsa italiana oggi: Atlantia, Mediobanca, Moncler, Prysmian



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi ftse mib Milano news

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere in ribasso (-0,76% il Ftse Mib). La Borsa italiana è stata penalizzata anche da realizzi su bancari, petroliferi e su alcuni industriali. Lo spread ha chiuso in rialzo a 140 punti.

Sale l’attesa per la riunione della Fed, che stasera (ore 20) potrebbe annunciare un nuovo taglio dei tassi di un quarto di punto. Inoltre saranno rese note le proiezioni economiche trimestrali e le stime dei membri del Fomc sul futuro andamento dei tassi.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso in frazionale ribasso -0,18% a 21.960 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro si conferma poco sopra 1,10 contro il dollaro; il petrolio è poco mosso con il Brent a 64 dollari e il Wti a 59 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera positiva: Dow Jones +0,13% a 27.110 punti, S&P 500 +0,26% a 3.005 punti, Nasdaq +0,40% a quota 8.186.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, possibili nuovi spunti Atlantia (ieri in recupero con un +1,6%) dopo le dimissioni comunicate dall’ad Giovanni Castellucci, alla luce di un accordo di risoluzione consensuale che prevede anche un incentivo all’esodo pari a oltre 13 milioni. Il gruppo intende con questa mossa lanciare un segnale di discontinuità, trovandosi sotto pressione per le inchieste riguardanti la manutenzione dei viadotti e il Ponte Morandi, con il rischio di una revoca della concessione ad Autostrade. Le deleghe sono state provvisoriamente distribuite a un comitato composto da cinque consiglieri. Il cda ha nominato Giancarlo Guenzi, già cfo, quale direttore generale della società.

Mediobanca sotto i riflettori dopo che la holding Delfin di Leonardo Del Vecchio ha fatto sapere di detenere una quota del 6,94% nell’istituto di Piazzetta Cuccia. “L’investimento rappresenta per Delfin un’ottima opportunità per la qualità, la storia e le potenzialità di crescita di Mediobanca in Italia e all’estero. Siamo un azionista di lungo periodo e daremo il nostro sostegno per accelerare la creazione di valore a vantaggio di tutti gli stakeholder”, ha detto Del Vecchio, che ha anche il 4,9% di Generali, è divenuto così il terzo maggiore azionista di Mediobanca dopo Unicredit (8,8%) e il gruppo Bollorè (7,8%).

Da seguire Moncler, con le dichiarazioni del ceo Remo Ruffini, secondo cui le continue tensioni a Hong Kong rischiano di mettere in discussione l’outlook 2019 del gruppo. “C’è Hong Kong che è in una situazione sicuramente non ottimale, lo è tutto il Sud asiatico compresi Macao e Taiwan, dunque la situazione non è facile ma stiamo combattendo. Se non ci fosse Hong Kong sarebbe un bell’anno”, ha detto il patron di Moncler, che solo a Hong Kong genera il 6-7% dei suoi ricavi.

Fra i giudizi dei broker, gli analisti di Jp Morgan hanno limato il target price di Prysmian da 25 a 23,50 euro, confermando la raccomandazione overweight.

Borsa italiana trimestrali 22-10-2019 — 02:29

Trimestrali entrano nel vivo su Borsa italiana con Saipem, Moncler, Stm, Eni, Mediobanca

Gli operatori si stanno posizionando anche alla luce di questi eventi e delle previsioni degli analisti sui conti del terzo trimestre 2019

continua la lettura