Dom 21 Luglio 2019 — 11:55

Borsa italiana oggi: Atlantia, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Enel, Mediaset



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana news

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa all’indomani di una seduta positiva che ha visto Piazza Affari chiudere in rialzo (+0,65% il Ftse Mib). La Borsa italiana è stata trainata soprattutto dalle utilities e da un rimbalzo di Atlantia, mentre le banche non hanno approfittato della nuova discesa dello spread Btp/Bund, che ha chiuso a 221 punti con il rendimento del decennale a 1,86%, sui minimi da giugno 2018.

Il mercato obbligazionario sembra già scontare un via libera della Commissione Ue, che dovrebbe decidere oggi sulla eventuale procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia.

Intanto a Bruxelles è stata trovata l’intesa sulla tornata di nomine europee. Il prossimo presidente della Bce sarà l’attuale presidente francese del Fmi, Christine Lagarde, mentre dopo Draghi si apre un posto nel board per un italiano. Per la guida della Commissione Ue è stata indicata la tedesca Ursula von der Leyen, alla presidenza del Consiglio europeo il belga Charles Michel mentre e agli esteri lo spagnolo Josef Borrell.

A Tokyo intanto il Nikkei  ha chiuso negativo -0,53% a 21.638 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso sotto 1,13 contro il dollaro; il petrolio è marginalmente positivo con il Brent a 62 dollari e il Wti a 56 dollari al barile dopo le vendite di ieri. .

Wall Street ha chiuso ieri sera positiva con nuovi massimi storici sull’S&P 500: Dow Jones +0,26% a 26.786 punti, S&P 500 +0,29% a 2.973 punti,  Nasdaq +0,22% a quota 8.109.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, possibili nuovi spunti su Atlantia, ieri protagonista di un rimbalzo (+3,8%) sulle aspettative di un possibile accordo per chiudere la controversia sulla revoca della concessione ad Autostrade. Dopo l’apertura del vice premier Di Maio, secondo cui è possibile “trovare una soluzione, a patto che Autostrade paghi e si faccia giustizia verso le vittime”, è emerso che la relazione dei giuristi incaricati dal Mit suggerisce “una diversa soluzione, rimessa alla valutazione politica o legislativa volta alla rinegoziazione della convenzione”.

Fra le mosse dei broker, gli analisti di Jefferies hanno tagliato la raccomandazione su Intesa Sanpaolo da hold a underperform e il target price da 1,85 a 1,70 euro.

Sempre Jefferies conferma invece il buy su Unicredit, limando il prezzo obiettivo da 15 a 14 euro per azione.

Hsbc aumenta l’obiettivo di prezzo di Enel da 5,10 a 6,30 euro confermando il rating hold.

Da seguire Mediaset che ha ricevuto da Vivendi una lettera nella quale il gruppo francese chiede la convocazione di una nuova assemblea per la cancellazione del voto doppio, dopo quella di aprile, nella quale era stato approvato il voto maggiorato e la stessa Vivendi era stata esclusa. Il cda di Mediaset verrà convocato nei prossimi giorni per valutare la richiesta del socio francese, azionista con quasi il 30% del Biscione di cui la parte sopra il 10% conferito a un trust.

pirelli tronchetti provera 19-07-2019 — 11:05

Pirelli, Tronchetti Provera alla guida fino al 2023

Verso il rinnovo dei patti con ChemChina, sarebbe inoltre vicina l’attesa integrazione tra Prometeon e la cinese Aeolus nei pneumatici industriali

continua la lettura