Gio 09 Luglio 2020 — 16:12

Borsa italiana oggi: Atlantia, Intesa Sanpaolo, Eni



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva, alla ripartenza dopo una seduta venerdì scorso contrastata, che ha visto Piazza Affari chiudere in buon rialzo (Ftse Mib +1,34% a 17.316 punti). La Borsa italiana come gli altri mercati internazionali resta focalizzata sugli sviluppi dell’emergenza coronavirus. Torna inoltre il rischio geopolitico, dopo che la pandemia di Covid e il pugno di ferro di Pechino a Honk Kong hanno fatto risalire la tensione tra Usa e Cina.

La seduta oggi risentirà della chiusura delle maggiori piazze finanziarie, Londra e Wall Street, in pausa per festività.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un rimbalzo del +1,73% a 20.741 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida poco sotto 1,09 contro il dollaro; il petrolio è ben intonato con il Brent a 35 dollari e il Wti a 33 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì scorso in ordine sparso: Dow Jones -0,04% a 24.465 punti, S&P 500 +0,24% a 2.955 punti, Nasdaq +0,43% a 9.324 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, occhi puntati su Atlantia dopo le decisioni prese da un cda straordinario che ha lanciato l’allarme sulla liquidità della controllata Autostrade e ha annunciato possibili azioni legali contro il governo sul dossier relativo ai termini della concessione. Nel mirino della holding infrastrutturale dei Benetton c’è l’articolo 35 del dl milleproroghe che ha ridimensionato la penale in caso di revoca, facendo scattare il declassamento in territorio junk da parte delle agenzie di rating, mentre Autostrade potrebbe vedersi negate le garanzie dello Stato su un prestito da parte delle banche. Intanto Aspi attingerà a 900 milioni stanziati dalla holding per la sola messa in sicurezza della rete, mentre bloccherà investimenti per 14,5 miliardi. Si attendono ora le mosse del governo.

Da seguire le banche dopo che Unicredit ha chiesto e ottenuto il via libera dell’antitrust a partecipare all’istruttoria sull’ops Intesa-Ubi. Una mossa che contribuisce a mettere in bilico l’offerta di Intesa Sanpaolo sulla banca lombarda. Intanto venerdì Intesa ha difeso la sua iniziativa durante un’audizione dell’authority.

Fra i petroliferi, Eni ha espresso soddisfazione dopo che l’Alta Corte di giustizia di Londra ha negato la propria giurisdizione sull’operazione Opl245 del gruppo in Nigeria, respingendo la causa promossa dal governo federale della Nigeria. La competenza rimane quindi in capo al solo Tribunale italiano, dove si attende la sentenza. Nell’ottobre 2019 il dipartimento di giustizia americano, e più recentemente la Sec, avevano chiuso le proprie indagini sull’operazione Opl245 senza intraprendere alcuna azione.

azioni ferrari 09-07-2020 — 01:24

Azioni Ferrari, per Rbc valgono 200 euro con suv Purosangue

Secondo il broker, che ha avviato la copertura con rating outperform, il nuovo modello consentirà di attirare nuovi clienti e incrementare la quota di mercato in Cina

continua la lettura