Mar 02 Marzo 2021 — 21:24

Borsa italiana oggi: Atlantia, Enel, Telecom (Tim)



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, alla ripartenza dopo un rimbalzo venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta positiva (Ftse Mib +1,70% a 19.389 punti). La Borsa italiana, frenata dalle incertezze legate alla nuova emergenza coronavirus, ha archiviato però la settimana con un bilancio negativo (-1,05% sull’indice principale; debole anche l’Eurostoxx (-0,84%).

Il Pil della Cina è cresciuto nel terzo trimestre del 4,9% contro attese per +5,2%. Produzione industriale e vendite al dettaglio di settembre hanno invece battuto le attese.

Sul fronte Covid-19 il premier Conte ha introdotto un nuovo Dpcm contenente alcune misure restrittive con l’obiettivo, ha spiegato, di evitare un lockdown. Prosegue la corsa al vaccino. Negli Usa ultime ore per raggiungere un un accordo sullo stimolo fiscale, che altrimenti sarà rinviato a dopo le elezioni.

I future Usa trattano questa mattina in rialzo.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +1,11% a 23.671 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,17; il petrolio consolida con il Brent a 42 dollari e il Wti a 40 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera contrastata: Dow Jones +0,39% a 28.606 punti, S&P 500 +0,01% a 3.483 punti, Nasdaq -0,36% a 11.671 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa italiana, da seguire Atlantia in attesa dell’offerta su Autostrade che dovrebbe essere recapitata nelle prossime ore dalla cordata guidata da Cdp assieme a Blackrock e Macquarie, mentre è stata ipotizzata ma non confermata la partecipazione del fondo F2i. Si dovrebbe trattare di una proposta non vincolante, sufficiente per rinviare l’assemblea della società in programma il 30 ottobre. Quanto al prezzo, la valutazione potrebbe essere di 9-10 miliardi, da cui togliere circa un miliardo di debiti che Aspi ha verso la stessa Cdo, e di un altro miliardo come stima delle possibili ripercussioni legali per il crollo del ponte Morandi. Nel tardo pomeriggio si riuniranno sia il Cda di Cassa Depositi, sia quello di Atlantia. Intanto la holding infrastrutturale ha messo a segno la cessione del 49% di Telepass al private equity Partners Group per 1,056 miliardi di euro: ne ha dato notizia Atlantia nel fine settimana.

Da seguire inoltre Enel, che secondo indiscrezioni di stampa ha ricevuto un rilancio da parte di Macquarie sul suo 50% di Open Fiber (l’altro 50% è di Cdp) che valorizzerebbe il gruppo 7,5 miliardi (debito compreso) dai precedenti 7 miliardi; cifra che potrebbe salire a 8 miliardi con meccanismi di earn-out sulla base del raggiungimento di determinati obiettivi. Enel, secondo il Sole 24 Ore, potrebbe quindi approvare la vendita della quota entro l’anno, e rimuovere un importante ostacolo al progetto di rete unica Telecom (Tim)-Open Fiber.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Citigroup hanno alzato il target price su Moncler da 40 a 44 euro confermando il rating buy.

Andrea Orcel unicredit 02-03-2021 — 11:46

Unicredit accelera su lista del cda, tra conferme e new entry

Tutto pronto per il cda chiamato a varare i nomi in vista dell’assemblea del 15 aprile

continua la lettura