Dom 19 Settembre 2021 — 07:11

Borsa italiana oggi: Saipem, Italgas, Banco Bpm, Leonardo, Stellantis, Astm



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa milano bce

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi in rialzo, alla ripartenza dopo il weekend lungo e una seduta positiva giovedì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta sopra la parità (Ftse Mib +0,25% a 24.710 punti). La Borsa italiana come gli altri listini ha beneficiato della frenata dei rendimenti obbligazionari, mentre ieri Wall Street ha salutato il solido report sull’occupazione americana di marzo con nuovi record su Dow Jones e S&P500; in calo i tassi sui Treasuries.

Il petrolio è sceso ieri dopo l’aumento graduale della produzione concordato dall’Opec+.

Da segnalare che Credit Suisse stamattina ha annunciato una perdita ante imposte di circa 900 milioni di franchi per il primo trimestre e ha annunciato un taglio del dividendo a causa dell’esposizione all’hedge fund Archegos. La perdita è frutto di una svalutazione da 4,4 miliardi. Due alti dirigenti saranno rimossi.

I future Usa trattano questa mattina in frazionale ribasso.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,30% a 29.696 punti in una seduta asiatica per lo più intonata negativamente.

Sul forex, l’euro/dollaro è poco mosso a 1,1810; il petrolio recupera terreno con il Brent a 62 dollari e il Wti a 59 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in spolvero: Dow Jones +1,13% a 33.527 punti, S&P 500 +1,44% a 4.077 punti, Nasdaq +1,67% a 13.705 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Saipem dopo il cambio ai vertici della società dei servizi petroliferi. I soci Eni e Cdp infatti hanno presentato una lista congiunta che indica il presidente Francesco Caio quale futuro amministratore delegato. Alla presidenza viene indicata l’imprenditrice Silvia Merlo. L’attuale ad Stefano Cao lascia dopo due mandati in cui ha portato a termine un rilancio del gruppo, poi colpito recentemente dall’impatto dell’emergenza Covid sul settore.

Italgas ha acquisito 150 Km di rete in Val d’Aosta. Il gruppo in particolare ha sottoscritto un accordo in esclusiva con Energie Rete Gas, società di trasporto gas del Gruppo Energetica, per il passaggio di mano delle infrastrutture in esercizio, in costruzione e in sviluppo di proprietà di Energie Rete Gas localizzate nella regione. Il valore dell’operazione include una Rab, l’attività regolata, di circa 16 milioni di euro per reti attualmente in esercizio, destinata a salire fino a circa 85 milioni con il completamento dei tratti in costruzione e in sviluppo.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Société Générale hanno riavviato la copertura su Banco Bpm con rating buy e un target price di 2,85 euro.

Morgan Stanley ha promosso Leonardo da equal weight a overweight con un prezzo obiettivo di 8,30 euro.

Nell’auto, Stellantis (in rialzo ieri a Wall Street di oltre il 2%) ha archiviato il primo trimestre con immatricolazioni Usa a +5%. Inoltre il gruppo ha beneficiato di un ampiamente atteso rimbalzo delle immatricolazioni italiane a marzo, con un +742,7% a 68.222 unità rispetto alle 8.096 dello stesso mese del 2020, segnato dall’emergenza Covid. Il mercato ha segnato un +497%. La quota sale al 40,2% rispetto al 28,5% di un anno fa. Nei tre mesi le immatricolazioni del gruppo sono 179.937 (+25,8%) con quota al 40,3% da 41,2%.

Da segnalare che la Consob ha approvato il documento di offerta relativo all’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria promossa dal veicolo Naf2, controllato al 100% da Nuova Argo Finanziaria (60% Gavio e 40% Ardian) sulle azioni Astm. Il periodo di adesione all’offerta avrà inizio il prossimo 13 aprile e terminerà il 10 maggio. Il prezzo di 25,60 euro per azione incorpora un premio pari al 28,8% rispetto al prezzo ufficiale delle azioni al 19 febbraio 2021 e pari al 30,3%, 27,6%, 36,3% e 41,8% rispetto alla media dei prezzi rispettivamente a 1, 3, 6 e 12 mesi antecedenti al 19 febbraio. Il titolo ha chiuso giovedì scorso a 25,70 euro.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, Ivs Group ha reso noto che la controllata Ivs Italia ha finalizzato l’acquisto del 70% del capitale sociale della Ivs H24, società costituita da Dai 24 a mezzo conferimento del ramo esercitante l’attività di vending H24. Dai 24 e ora Ivs H24, opera nella zona di Genova con una rete di 11 negozi automatici e un fatturato a regime normale di oltre 1 milione di euro.

Banca Intermobiliare ha archiviato il 2020 con una perdita per la capogruppo di 10,9 milioni (da un rosso di 41,4 milioni nel 2019) e a livello consolidato di 11 milioni (da 38,8 milioni). Il fabbisogno patrimoniale atteso nel prossimo triennio è di circa 40 milioni, meno dei 48 milioni originariamente previsti. Il cda ha deliberato un aumento di capitale da 23 milioni che il socio Trinity Investment Dac intende supportare. Il consiglio ha anche aggiornato al 2025 il piano strategico 2019-2024: è atteso il ritorno all’utile nel 2023.

unicredit ermotti 17-09-2021 — 10:25

Unicredit e Mps, si apre il capitolo esuberi

La banca milanese invoca le garanzie che furono accordate a Intesa Sanpaolo per le banche venete

continua la lettura