Lun 08 Agosto 2022 — 02:37

Borsa italiana oggi: Atlantia, Saipem, Tim



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta negativa che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in deciso calo (Ftse Mib -2,06% a 24.447 punti). La Borsa italiana è stata zavorrata da vendite su auto (Pirelli, Stellantis) e industriali (Interpump); ancora negative le banche; in controtendenza Atlantia e alcune utilities.

In rosso anche Wall Street, mentre le minute della Fed hanno segnalato che la banca centrale americana potrebbe avviare la riduzione del bilancio, probabilmente già a maggio, a un ritmo mensile di 95 miliardi di dollari. Molti partecipanti del Fomc inoltre hanno definito appropriati rialzi dei tassi nell’ordine di 50 punti base ai prossimi meeting.

Il focus resta inoltre sulla guerra in Ucraina, mentre si ragiona anche sui possibili contraccolpi delle sanzioni alla Russia per l’economia europea.

I future Usa trattano questa mattina sotto la parità.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,69% a 26.888 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro recupera terreno sopra quota 1,09; il petrolio rimbalza con il Brent a 103 dollari e il Wti a 97 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in calo, appesantita soprattutto dai titoli tecnologici: Dow Jones -0,42% a 34.496 punti, S&P 500 -0,97% a 4.481 punti, Nasdaq -2,22% a 13.888 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Atlantia resta sotto i riflettori dopo l’interesse manifestato dal gruppo spagnolo Acs di Florentino Perez per la holding infrastrutturale dei Benetton. Il titolo dopo le prime voci è stato protagonista ieri di una brusca accelerazione, fino a +8% per poi chiudere a +2,45%. A mercato chiuso Acs ha confermato di avere presentato una “proposta preliminare non vincolante” alla holding dei Benetton Edizione lo scorso 30 marzo attraverso i fondi Global Infrastructure Partners (Gip) e Brooksfield. In base agli accordi con i due fondi, Acs rileverebbe la maggioranza delle concessioni autostradali all’estero di Atlantia. Il consorzio non ha preso alcuna decisione in merito e “non vi è alcuna certezza che venga avanzata un’offerta definitiva vincolante”. Qualsiasi offerta dovrà ricevere il via libera della famiglia Benetton che di recente ha ribadito la centralità strategica di Atlantia e aumentato la propria quota al 33,1%, dopo la vendita di Aspi per 8 miliardi. Per questo si ipotizza un’opa difensiva, che vedrebbe i Benetton affiancati da Blackstone, con lo scopo di delistare Atlantia e metterla al riparo da eventuali opa ostili. Intanto ieri sera Moody’s ha alzato il rating del gruppo a Ba1 da Ba2 con outlook stabile.

Da segnalare una nuova commessa per Saipem, che si è aggiudicata un contratto da 150 milioni di dollari per servizi di manutenzione dell’unità galleggiante Coral Sul FLNG (Floating Liquefied Natural Gas) per la liquefazione del gas naturale sulle acque al largo della costa del Mozambico.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Goldman Sachs hanno tagliato il target price su Salvatore Ferragamo da 17,40 a 16,20 euro, confermando il giudizio sell.

Telecom Italia (Tim), debole nei giorni scorsi dopo la parziale retromarcia del fondo Kkr su una potenziale offerta, torna oggi a riunire il cda per discutere altri dossier fra cui l’interesse di Cvc e altri fondi per il business dei servizi.

Fra gli altri eventi societari, in agenda oggi anche l’assemblea della stessa Telecom e quelle di Banca Mediolanum e Banco Bpm.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura