Lun 08 Agosto 2022 — 03:06

Borsa italiana oggi: Saipem, Campari, Bp Sondrio, Credem, Technogym



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi nuovamente in calo, all’indomani di una seduta negativa che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rosso (Ftse Mib -0,86% a 24.960 punti). La Borsa italiana è stata zavorrata dalle vendite su alcuni titoli fra cui Stm, dopo le nuove sanzioni alla Russia proposte dalla Commissione Ue, che prevedono anche lo stop alle esportazioni di semiconduttori; negative le banche; in controtendenza alcuni titoli difensivi fra cui Recordati, Campari, Enel.

Questa sera saranno diffuse le minute dellaFed, che a maggio potrebbe decidere un rialzo dei tassi di 50 punti base per contrastare il balzo dell’inflazione. La banca centrale inoltre potrebbe accelerare sull’avvio della riduzione del bilancio, secondo quanto ha ipotizzato Lael Brainard, componente del Consiglio dei governatori della Federal Reserve.

Fra i temi in primo piano ancora la guerra in Ucraina, e i possibili contraccolpi delle sanzioni alla Russia: il pacchetto proposto da Bruxelles ha pesato ieri sul comparto tecnologico europeo, per via dello stop alle esportazioni di prodotti high tech in Russia; inoltre le misure prevedono in campo energetico il bando delle importazioni di carbone da Mosca per 4 miliardi, ma non di gas e petrolio.

I future Usa trattano questa mattina intorno alla parità.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,58% a 27.350 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro cede terreno sotto 1,09; il petrolio è pico mosso con il Brent a 107 dollari e il Wti a 102 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in deciso calo, principalmente per i timori legati alla Fed: Dow Jones -0,80% a 34.641 punti, S&P 500 -1,26% a 4.525 punti, Nasdaq -2,26% a 14.204 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Medio Oriente e in Africa Occidentale per un totale di oltre 400 milioni di dollari. Con questi nuovi contratti, dall’inizio del 2022 Saipem ha acquisito nel segmento drilling offshore commesse per oltre 750 milioni di dollari.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Credit Suisse hanno alzato il rating su Campari da underperform a neutral e il prezzo obiettivo da 9,50 a 11,70 euro.

Jefferies ha migliorato il target price su Eni da 16,80 a 17 euro, confermando il buy.

Jefferies inoltre ha avviato la copertura su Banca Popolare di Sondrio con hold e target price di 3,80 euro; e su Credem con underperform e target di 5,40 euro.

Credit Suisse ha avviato la copertura su Technogym con raccomandazione neutral e prezzo obiettivo a 7,20 euro.

La raccolta netta di risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di Ramo I) del Gruppo Anima nel mese di marzo 2022 è stata positiva per 86 milioni di euro, per un totale da inizio anno positivo di 738 milioni. A fine marzo le masse gestite si attestano complessivamente a circa 197 miliardi, in incremento di 2 miliardi rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, da segnalare che Banco Bpm ha portato a termine con successo l’emissione di un bond perpetuo Additional Tier 1 per un ammontare pari a 300 milioni di euro. L’operazione, spiega l’istituto, “consente di raggiungere il target di capitale Additional Tier 1 del gruppo, rafforzandone ulteriormente la posizione patrimoniale”.

Tiscali ha chiuso i conti del 2021 con ricavi a 144,2 milioni, stabili rispetto ai 144 milioni del 2020; Ebitda a 28 milioni, in lieve flessione sul 2020; e risultato netto pari a -20,6 milioni di euro, in miglioramento di 1,6 milioni rispetto al 2020. L’indebitamento finanziario netto è a – 88 milioni, in miglioramento di 4,1 milioni rispetto al 2020. Il portafoglio clienti complessivo risulta a 642,6 mila unità, in diminuzione di circa 30mila unità rispetto al 2020 nella tecnologia Adsl, pur segnalando una crescita dei clienti in fibra +26,1% e mobile +1%

Su Euronext Growth, Clabo ha chiuso il primo trimestre del 2022 con ricavi pari a 14,2 milioni, in aumento del 17,3% su base annua. Il gruppo ha fornito una guidance sui ricavi per il 2022, attesi all’interno di una forchetta compresa tra 52 e 55 milioni di euro dai 51,8 milioni conseguiti nel 2021. Per il presidente e amministratore delegato del gruppo, Pierluigi Bocchini, il primo trimestre ha superato “in termini sia di ricavi che di ordini il 2019, ultimo anno pre-pandemico”.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura