Mer 29 Giugno 2022 — 00:36

Borsa italiana oggi: Pirelli, Cnh, Telecom



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi debole

borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa o marginalmente negativa, all’indomani di una seduta positiva che ha visto Piazza Affari chiudere in discreto rialzo (Ftse Mib +0,81% a 27.954 punti). La Borsa italiana è stata trainata da acquisti sulle banche (con Unicredit e Mps in particolare evidenza, fra le altre) e da un rimbalzo di Iveco.

L’agenda macro prevede oggi alcuni dati fra cui gli indici Pmi dei servizi europei di dicembre, l’inflazione italiana e soprattutto la stima Adp sui nuovi occupati Usa, nonché le scorte di petrolio. Questa sera saranno diffuse le minute della Fed.

I future Usa trattano questa mattina in frazionale calo.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un +0,10% a 29.332 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida poco sotto 1,13; il petrolio si conferma tonico con il Brent a 80 dollari e il Wti a 77 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera contrastata, con forti realizzi sui tecnologici: Dow Jones +0,59% a 36.799 punti, S&P 500 -0,06% a 4.793 punti, Nasdaq -1,33% a 15.622 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, fra le raccomandazioni dei broker Jp Morgan ha promosso Pirelli da neutral a overweight e alzato il target price da 5,60 a 7,50 euro.

Barclays ha ritoccato il prezzo obiettivo su Campari da 12,90 a 13,10 euro, confermando il giudizio equal-weight.

Da segnalare che Fitch ha alzato il rating di lungo periodo di Cnh Industrial di due livelli a ‘BBB+’ da ‘BBB-’. Fitch ha anche alzato il rating del debito senior non
garantito di Cnh Industrial Finance Europe S.A. a ‘BBB+’ da ‘BBB-‘. L’outlook è stabile. Il miglioramento segue lo spin-off di Iveco Group.

Intanto Iveco, ieri in luce dopo raccomandazioni positive degli analisti, ha sottoscritto un finanziamento sindacato di 1,9 miliardi di euro con un pool di banche internazionali. Il finanziamento si compone di una linea di credito revolving committed di 1,4 miliardi di euro con una durata di cinque anni, con due opzioni di estensione di un anno ciascuna e di un finanziamento a termine committed di 0,5 miliardi di euro con scadenza a un anno rinnovabile fino a un ulteriore anno ad opzione della sola società.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, il presidente di Telecom Italia (Tim) Salvatore Rossi ha incontrato le Segreterie Generali di Slc Cgil e Fistel Cisl. All’incontro ha partecipato anche il direttore generale Pietro Labriola. Rossi ha raccolto l’appello per una stabilizzazione della governance aziendale, dopo le voci su un board diviso sull’ingresso di Labriola come nuovo ceo. Inoltre Labriola ha confermato “come il momento esiga massima prudenza” e che sta lavorando all’aggiornamento del piano di impresa. Il manager “ha evidenziato come il mantenimento dei livelli occupazionali e la sostenibilità complessiva del piano saranno due elementi portanti delle prossime mosse aziendali”. Intanto Kkr starebbe studiando un allargamento del consorzio bancario, che sosterrà finanziariamente l’offerta per Tim. Secondo i rumors, scrive il Sole 24 ore, fra gli istituti che starebbero discutendo le modalità di ingresso nel consorzio ci sarebbero Intesa Sanpaolo e Unicredit, mentre qualche altra grande banca italiana potrebbe scendere in campo.

tim labriola 28-06-2022 — 10:02

Tim, 20mila dipendenti confluiranno nella rete: rumors

Indiscrezioni in vista del piano che sarà svelato il 7 luglio

continua la lettura