Lun 30 Gennaio 2023 — 08:13

Borsa italiana oggi: Unicredit, Stellantis, Campari, Diasorin



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, alla ripartenza dopo una seduta debole venerdì scorso che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rosso (Ftse Mib -0,27% a 22.529 punti). La Borsa italiana, in linea con il resto del Vecchio Continente, è riuscita comunque ad archiviare in netto rialzo (+4,46%) la settimana in cui la Bce ha alzato i tassi di 75 punti base.

Il focus è ora sulla riunione della Fed di domani e mercoledì 2 novembre, mentre oggi si attende il dato dei prezzi al consumo di ottobre in Eurozona, dopo che venerdì è emerso il balzo dell’inflazione in alcuni Paesi europei (fra cui Germania, la stessa Italia); inoltre sempre nella zona euro sarà pubblicata la prima stima del Pil del terzo trimestre.

Fra gli altri dati, in Cina i Pmi di ottobre sono usciti stamattina lmsotto attese.

Quanto alla Fed, la banca centrale americana dovrebbe aumentare nuovamente i tassi di tre quarti di punto percentuale, ma in molti a Wall Street si aspettano un segnale dallo statement o dalla conferenza stampa del presidente Jerome Powell, che la Fed potrebbe sospendere i rialzi nel prossimo futuro.

Sul fronte geopolitico, cresce intanto la tensione internazionale sull’Ucraina, dopo l’attacco a navi russe che presidiavano l’accordo per consentire le esportazioni ucraine di grano dai porti del Mar Nero, accordo dal quale ora Mosca si è ritirata.

I future Usa trattano questa mattina in frazionale calo.

A Tokyo il Nikkei ha chiuso con un +1,78% a 27.587 punti.

Sul forex, l’euro/dollaro consolida a 0,9940; il petrolio arretra con il Brent a 94 dollari e il Wti a 87 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso venerdì sera in forte recupero: Dow Jones +2,59% a 32.861 punti, S&P 500 +2,46% a 3.901 punti, Nasdaq +2,67% a 11.102 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, Unicredit ha diffuso stamani un aggiornamento delle sue stime dopo le modifiche della Bce ai termini e alle condizioni delle linee Tltro. In particolare, la banca ha alzato a oltre 9,7 miliardi la stima di margine di interesse, esclusa la Russia, per l’intero 2022, a fronte degli oltre 9,6 miliardi annunciati nei giorni scorsi in occasione della presentazione dei conti del terzo trimestre.

Sempre stamattina è stato annunciato che gli azionisti della joint venture tra Guangzhou Automobile e Stellantis hanno approvato una delibera che, in un contesto di perdite, consente alla Joint Venture di presentare istanza per essere ammessa alla procedura fallimentare. Lo si legge in un comunicato di Stellantis nel quale si precisa che la società aveva integralmente svalutato la sua partecipazione nella Jv Gac-Fca e le altre sue attività correlate nei risultati finanziari del primo semestre 2022. Stellantis, prosegue la nota, continuerà a prestare servizi di qualità ai clienti attuali e futuri del marchio Jeep¸ in Cina.

Campari, informa una nota diffusa poco prima dell’apertura, ha acquisito una partecipazione iniziale del 70% in Wilderness Trail Distillery, marchio super-premium di bourbon e rye whiskey in forte crescita, prodotto con cura artigianale in impianti di distillazione di prim’ordine. La categoria del bourbon diventerà il secondo asse di sviluppo di Campari Group dopo gli aperitivi. Enterprise Value di 600 milioni di dollari (€600 milioni) per il 100% del capitale, in assenza di cassa o debito finanziario. Il restante 30% sarà acquisito nel 2031.

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Exane Bnp Paribas hanno promosso Diasorin da underperform a neutral.

Jefferies ha alzato il target price su Mediobanca da 9,20 a 9,70 euro, confermando il rating hold.

Berenberg ha ritoccato il prezzo obiettivo su Piaggio da 3,40 a 3,50 euro, confermando il buy.

Credit Suisse ha limato il target price su Stm da 65 a 61 euro, confermando la raccomandazione outperform.

Da segnalare che il cda Telecom (Tim) ha accordato una proroga di un mese a Cdp per l’offerta non vincolante sulla sua infrastruttura di rete, ma senza l’esclusiva.

Saipem, come previsto, ha completato la cessione delle attività di perforazione su terra (Drilling Onshore) a Kca Deutag. L’operazione riguarda “la maggior parte delle attività in Medio Oriente e Africa” a fronte di un corrispettivo di 488 milioni di dollari più una quota di partecipazione del 10% nella stessa KcaD. Le restanti attività nelle Americhe, in Kuwait, in Kazakhstan e in Romania saranno trasferite entro il prossimo 31 marzo, a fronte della rimanenza del corrispettivo della transazione, pari 85 milioni di dollari.

Fra le altre notizie su Borsa italiana oggi, Iveco ha sottoscritto un finanziamento sindacato a termine di 400 milioni di euro con Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, Banco Santander, Bank of America, Barclays, Bnp Paribas, Commerzbank, Deutsche Bank, Intesa Sanpaolo, Mediobanca , Mizuho Bank, Rabobank, Société Générale e Unicredit in qualità di Bookrunners e Mandated Lead Arrangers. Il finanziamento ha una durata di due anni rinnovabile fino ad un ulteriore anno ad opzione della società. I proventi verranno utilizzati per rifinanziare il finanziamento a termine in essere, in anticipo rispetto alla scadenza finale di gennaio 2024.

prada quotazione milano 27-01-2023 — 04:00

Prada, slitta la quotazione a Milano

Prima il rodaggio della nuova governance, che prevede uno spacchettamento delle deleghe, poi il via libera al dual listing

continua la lettura