Finanzareport.it | Borsa italiana (diretta news): bene Fineco, focus Intesa Sp - Finanza Report

Mer 21 Febbraio 2024 — 05:54

Borsa italiana (diretta news): bene Fineco, focus Intesa Sp



Una settimana densa di indicazioni macro si conclude con i numeri sull’occupazione Usa di ottobre

borsa italiana oggi

La Borsa italiana oggi completa il recupero delle scorse sedute sulle aspettative di uno stop alla stretta monetaria da parte delle banche centrali. Il focus resta comunque sull’agenda macro con l’occupazione americana di ottobre.

(Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news).

Ore 17:30 – Ftse Mib finale +0,69% a 28.674 punti

Piazza Affari chiude in rialzo per la quinta seduta di fila, trainata ancora dalle aspettative di una svolta accomodante da parte delle banche centrali, e confortata oggi dai dati americani usciti più deboli delle attese, giustificando così l’atteggiamento cauto della Fed.

Nuove ricoperture su Nexi a +6%, bene inoltre Fineco a +3,5% nonché Diasorin +2% dopo risultati deboli ma migliori delle previsioni.

In rosso i petroliferi con Eni fanalino di coda a -2%.

Lo spread Btp/Bund chiude intorno a 186 punti dai 190 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano cala di 12 punti base al 4,5%.

Ore 15 – Bene Piazza Affari e Wall Street

Borsa di Milano in discreto rialzo, in linea con il resto d’Europa e l’andamento dei listini americani dopo i numeri dell’occupazione americana che a ottobre hanno evidenziato la creazione di 150.000 nuovi posti di lavoro, meno delle attese per 180.000, un dato cioè che non va nella direzione di una eventuale ulteriore stretta monetaria da parte della Fed.

Anche l’Ism non manifatturiero di ottobre è uscito inferiore alle attese.

Il Ftse Mib segna +0,90% a 28.736 punti.

Ore 13:15 – Intesa ok dopo conti e accomto dividendo

Azioni Intesa Sanpaolo a +1,7%, ai piani alti del Ftse Mib che guadagna poco meno di mezzo punto percentuale, dopo risultati migliori delle attese e l’annuncio sull’acconto del dividendo 2024 a valere sull’esercizio 2023.

La banca guidata da Carlo Messina ha chiuso i primi nove mesi del 2023 con un utile netto di 6,1 miliardi, in crescita dell’85,3% rispetto allo stesso periodo del 2022, mentre nel solo terzo trimestre il risultato è raddoppiato a 1,9 miliardi (da 957 milioni), superando le previsioni degli analisti. Il cda ha approvato un acconto sulla cedola 2024 pari a 14,40 centesimi per azione o 2,6 miliardi complessivi. Inoltre Isp ha migliorato il target sull’utile 2023 a “oltre 7,5 miliardi” e nel 2024 e 2025 prevede un utile superiore al 2023.

Ore 10:30 – Ftse Mib +0,25% a 28.550 punti

Piazza Affari sopra la parità mentre proseguono le ricoperture su Nexi, in rialzo di oltre il 4%, non solo sulle continue voci di un interesse da parte dei fondi, ma anche sulle aspettative di una futura ripresa economica quando le banche centrali allenteranno il costo del denaro. In evidenza anche FinecoBank +3% circa e Ferrari +1,5% con gli analisti che migliorano le valutazioni sul titolo all’indomani dei conti e della guidance aggiornata.

Si attendono oggi i conti di Intesa Sanpaolo, che avanza di circa mezzo punto percentuale.

Prese di beneficio su Unicredit -1% al pari di Telecom, che avvia oggi l’esame della proposta di Kkr.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp Bund segna 189 punti da 191 punti base della vigilia, con il rendimento del decennale italiano a 4,61%.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, trimestrali sotto la lente con i risultati attesi a metà giornata di Intesa Sanpaolo (conference ore 15).

Da segnalare che il cda di Tim si riunisce oggi per un primo esame dell’offerta di Kkr per la rete su cui incombe peraltro la richiesta del primo socio Vivendi di valutare il piano alternativo messo a punto dal fondo Merlyn con l’ex dg Siragusa. Altri appuntamenti sono in calendario per domani e domenica. Il cda deve fra l’altro decidere se sottoporre il via libera dell’operazione all’assemblea straordinaria.

Fra le altre notizie, le immatricolazioni di auto nuove in Italia sono aumentate del 20,03% a ottobre e del 20,52% nei primi dieci mesi dell’anno. Per quanto riguarda il gruppo Stellantis, secondo l’elaborazione di Dataforce, le immatricolazioni in ottobre sono cresciute del 15,7% con una quota di mercato scesa al 31,7% dal 32,9% di un anno prima, mentre nel periodo gennaio-ottobre il consuntivo è un +10,1% con una quota passata al 32,8% dal 35,9%.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Rbc ha alzato il target price su Ferrari dopo i conti da 335 a 344 euro, confermando il rating outperform; stessa raccomandazione da Exane che rivede il prezzo obiettivo da 322 a 330 euro.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità, all’indomani di una seduta brillante che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in netto rialzo (Ftse Mib +1,77% a 28.479 punti). La Borsa italiana è stata trainata da acquisti su Tenaris e Ferrari in scia alle rispettive trimestrali; sul fondo Unicredit.

Una settimana densa di indicazioni macro, che hanno riacceso la speranza di una svolta accomodante da parte delle banche centrali, e potenziali tagli dei tassi, si conclude con i numeri sull’occupazione Usa di ottobre (consensus +180.000 posti di lavoro, tasso di disoccupazione a 3,8%, inflazione salariale +0,3%).

In agenda, fra gli altri dati, anche l’Ism non manifatturiero di ottobre.

I future Usa trattano stamattina poco mossi e contrastati, debole il comparto tecnologico dopo i conti di Apple, sopra attese ma deludenti per quanto riguarda le previsioni sul trimestre in corso.

A Tokyo intanto il Nikkei è rimasto chiuso per festività.

Sul forex, l’euro/dollaro guadagna terreno a 1,0630; il petrolio è positivo con il Brent a 87 dollari e il Wti a 82 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera in marcato rialzo: Dow Jones +1,70% a 33.839 punti, S&P 500 +1,89% a 4.317 punti, Nasdaq +1,78% a 13.294 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

bond trading 20-02-2024 — 02:40

Raccomandazioni dei broker del 20 febbraio 2024

Ecco le principali indicazioni odierne delle banche d’affari

continua la lettura
Telegram Finanza Report