Lun 30 Gennaio 2023 — 10:02

Borsa italiana oggi: Mfe, Stellantis, B. Monte Paschi



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa, all’indomani di una seduta contrastata che ha visto Piazza Affari chiudere intorno alla parità (Ftse Mib +0,03% a 22.802 punti). La Borsa italiana è stata trainata in parte sostenuta da acquisti su alcuni finanziari, con Unipol e Unicredit in cima al listino principale, fanalino di coda Prysmian.

In serata sono arrivate le decisioni della Fed: un ennesimo rialzo dei tassi di 75 punti base, nel range 3,75-4%, e solo un flebile segnale leggermente distensivo in vista delle prossimi riunioni. Lo statement ha infatti ha accennato a un possibile allentamento della stretta, affermando che nel determinare i futuri aumenti, la Fed “terrà conto dell’inasprimento cumulativo della politica monetaria, dei ritardi con cui la politica monetaria influisce sull’attività economica e sull’inflazione, e degli sviluppi economici e finanziari”.

Una dichiarazione che non sembra tuttavia preludere al cosiddetto “step-down” con un aumento dei tassi di mezzo punto alla riunione di dicembre e poi alcuni aumenti minori nel corso del 2023.

In particolare, il presidente Jerome Powell, sfoderando toni aggressivi, ha chiarito che “abbiamo bisogno di vedere l’inflazione calare in modo significativo”, un rallentamento della velocità dei rialzi si sta avvicinando, ma “potrebbe essere alla prossima riunione o a quella dopo”, mentre una “pausa in questo momento è prematura”.

Wall Street ha reagito a suon di vendite, mentre il dollaro si è rafforzato.

Oggi è in calendario la Bank of England, che potrebbe a sua volta alzare i tassi di tre quarti di punto, mentre fra i dati spiccano negli Stati Uniti le richieste settimanali di sussidio e l’Ism non manifatturiero. Previsto anche un discorso della presidente Bce, Christine Lagarde.

I future Usa trattano questa mattina sopra la parità tentando un rimbalzo.

A Tokyo il Nikkei è rimasto chiuso per festività.

Sul forex, l’euro/dollaro si conferma debole a 0,98; il petrolio arretra con il Brent a 95 dollari e il Wti a 89 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in netto calo: Dow Jones -1,55% a 32.146 punti, S&P 500 -2,50% a 3.759 punti, Nasdaq -3,36% a 10.524 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Mfe-MediaforEurope (Mediaset) che si è assicurata un’ulteriore partecipazione fino al 4% del capitale di ProSiebenSat: con questa nuova operazione, il Biscione è salito fino al 29% del capitale sociale e fino al 29,9% dei diritti di voto del gruppo media tedesco. In questo modo il Biscione è salito appena sotto la quota dell’opa obbligatoria.

Stellantis ha realizzato nel terzo trimestre 2022 ricavi netti pari a 42,1 miliardi di euro (+29% rispetto allo stesso periodo del 2021) grazie soprattutto all’aumento dei volumi, ai prezzi netti favorevoli e agli effetti positivi dei tassi di cambio. Le consegne consolidate sono 1.281.000, in crescita del 13%, “principalmente grazie alla migliore disponibilità di semiconduttori rispetto al terzo trimestre 2021”. Le vendite globali di veicoli elettrici, afferma il gruppo, sono aumentate del 41% rispetto al terzo trimestre 2021. Confermata la guidance 2022 che prevede un margine operativo rettificato a doppia cifra e un flusso di cassa disponibile industriale positivo.

Stellantis intanto ha immatricolato in Italia nel mese di ottobre 37.973 auto, il 6,5% in più dello stesso mese del 2021 contro un +14,5% del mercato. La quota è del 32,9% a fronte del 35,3%.

L’asta sui diritti inoptati per l’aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro di Mps si è conclusa con la cessione di 449.097 titoli che danno diritto alla sottoscrizione di 55,98 milioni di nuove azioni per un ammontare di 111,97 milioni di euro. I diritti inoptati che non saranno esercitati entro le 14 di oggi, sottolinea l’istituto, saranno allocati agli investitori che si sono impegnati direttamente con un importo di 25 milioni, a quelli che hanno assunto impegni di sub-underwriting nei confronti delle banche del consorzio di garanzia per complessivi 475 milioni, alle banche del consorzio di garanzia e ad Algebris. In particolare – ricorda Mps – l’importo a carico del consorzio di garanzia e di Algebris sarà reso noto dopo la scadenza fissata per oggi.

Borsa italiana oggi 30-01-2023 — 08:19

Borsa italiana oggi: Stellantis, Eni, Unicredit

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sotto la parità

continua la lettura