Mer 28 Settembre 2022 — 01:08

Borsa italiana oggi: Eni, Generali



L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

Borsa italiana oggi

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi nuovamente positiva, all’indomani di una seduta di acquisti che ha visto Piazza Affari chiudere a sua volta in rialzo (Ftse Mib +0,95% a 24.055 punti). La Borsa italiana ha così centrato la seconda giornata positiva di fila, sostenuta da ricoperture in ordine sparso, con le banche tuttavia nuovamente deboli (Unicredit ancora in rosso) e petroliferi contrastati (bene Eni, Saipem fanalino di coda).

Bene Wall Street, che ha ampiamente snobbato la stima flash del Pil americano del primo trimestre, uscito a sorpresa negativo (-1,4%).

Il calendario macro prevede oggi diversi dati fra cui il Pil del primo trimestre di Italia, Francia, Germania, Spagna ed Eurozona, l’inflazione ad aprile in Italia, Francia ed Eurozona, mentre negli Stati Uniti escono la spesa per consumi di marzo, l’indice Pmi Chicago e la fiducia Michigan di aprile.

I future Usa trattano questa mattina contrastati.

A Tokyo intanto il Nikkei è rimasto chiuso oggi per festività.

Sul forex, l’euro/dollaro tenta un rimbalzo a 1,0540; il petrolio avanza con il Brent a 108 dollari e il Wti a 106 dollari al barile.

Wall Street ha chiuso ieri sera in rally: Dow Jones +1,85% a 33.916 punti, S&P 500 +2,47% a 4.287 punti, Nasdaq +3,06% a 12.871 punti.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da seguire Eni dopo i risultati del primo trimestre 2022 chiuso con un utile netto adjusted di 2,27 miliardi da 270 milioni del pari periodo 2021, utile operativo adjusted quadruplicato a 5,191 miliardi da 1,321 miliardi; produzione a 1,654 milioni di barili giornalieri. Il consensus degli analisti raccolto dalla società indicava un utile netto trimestrale (adjusted) di 2,47 miliardi, con un utile operativo adjusted di 4,61 miliardi; la produzione era attesa a 1,66 milioni di barili di olio equivalente al giorno. La guidance dell’utile operativo adjusted del Global Gas & Lng Portfolio viene alzata a circa 1,2 miliardi da 0,9 miliardi. Confermata l’ipo di Plenitude, il business gas e luce al quale S&P ha intanto attribuito un rating BBB con outlook stabile.

Inoltre è il grande giorno dell’assemblea Generali, chiamata a eleggere i nuovi vertici scegliendo tra la lista del cda targata Mediobanca, sostenuta dal gruppo De Agostini e una pattuglia di istituzionali, e quella sfidante presentata da Caltagirone e appoggiata da Del Vecchio e Benetton; in corsa inoltre la lista Assogestioni. Al via a Trieste alle ore 9.

Fra le raccomandazioni di Borsa, Morgan Stanley ha promosso Terna da underweight a equal weight con target 7,50 euro.

Barclays ha tagliato il prezzo obiettivo sulle azioni Mfe B da 1,30 a 1,05 euro, confermando il giudizio equal weight.

Jefferies ha rivisto il target price su Tenaris all’indomani dei conti a 15 a 15,50 euro, confermando il giudizio hold.

tim cvc 27-09-2022 — 11:02

Tim, un ruolo per l’accoppiata Berlusconi Xavier Niel?

Spunta un’ipotesi che poggia sul nuovo sodalizio italo-francese e sulla netta vittoria del centrodestra alle elezioni. Mfe smentisce “raccordi con Iliad e Tim”

continua la lettura