Finanzareport.it | Borsa italiana oggi: Exane taglia Generali, upgrade di Berenberg per El.En - Finanza Report

Mer 24 Aprile 2024 — 14:03

Borsa italiana oggi: Exane taglia Generali, upgrade di Berenberg per El.En



DIRETTA NEWS / Ultima seduta prima di Pasqua, ma domani parla Powell

Borsa italiana oggi

Seduta di consolidamento alla vigilia del lungo ponte di Pasqua, anche se le indicazioni più importanti della settimana arriveranno domani da un discorso del presidente della Fed Powell e dai numeri dell’inflazione Pce americana di febbraio. La prossima settimana uscirà l’inflazione di marzo in Eurozona. Il mercato intanto conferma le scommesse su tagli dei tassi Fed e Bce a partire da giugno.

(Scorrere verso il basso per vedere tutti gli aggiornamenti della diretta news)

Ore 17:30 – Ftse Mib finale -0,03% a 34.750 punti

Piazza Affari chiude poco mossa in linea con il resto d’Europa e l’andamento di Wall Street. Prosegue il rally di Saipem (+3,1%) con il giudizio positivo di Barclays. Torna a salire anche Brunello Cucinelli (+2,5%), insieme al lusso europeo, che traina anche Moncler (+1%). Corre anche Unicredit (2,2%), insieme al settore bancario (Euro Stoxx 600 Banche +0,7%). Bene Unipol (+0,7%), con l’ok della Consob all’Opa su UnipolSai Assicurazioni. Fronte opposto per Iveco (-2%), Stellantis (-1,3%) e Stm (-1,3%).

Ore 15:45 – Intesa Sanpaolo +0,5% dopo maxi riorganizzazione

Intesa Sanpaolo +0,5% a metà pomeriggio senza scossoni nel giorno in cui la banca ha varato una maxi riorganizzazione; il rimpasto prevede una carrellata di nomine fra cui un nuovo cfo per Intesa. Il Ftse Italia Banche segna +1%, nel comparto svetta oggi Unicredit a +2%.

Ore 15:00 – Tutte le Borse in verde, trimestre da incorniciare

Piazza Affari positiva (Ftse Mib +0,12%) in linea con il resto d’Europa e l’andamento di Wall Street, che dopo i recenti massimi storici si avvia ad archiviare il miglior primo trimestre dal 2019.

Anche per la Borsa italiana i primi tre mesi dell’anno dovrebbero chiudersi con un bilancio nettamente positivo di circa +15%, al traino soprattutto di Iveco che si appresta a chiudere questo primo scorcio dell’anno con un +69%, Leonardo +54%, bene anche Saipem con +50% grazie anche alla performance odierna (in questo momento +3,2%).

Ore 13:00 – Azimut +1,1%, studia banca digitale

Azimut Holding al centro delle attenzioni del mercato dopo l’annuncio di un progetto che prevede lo spin off di una parte della rete italiana di consulenti finanziari, che confluirà in una nuova banca digitale con l’obiettivo di quotarla entro 6-9 mesi.

Il nuovo soggetto allo studio, indipendente dal Gruppo Azimut, potrà includere nell’azionariato anche partner bancari/finanziari e avrà all’avvio almeno 20 miliardi di masse in gestione a cui fanno riferimento circa mille consulenti finanziari e sarà caratterizzata da un forte orientamento alla crescita. In 5 anni sarà assegnato il 10% del capitale sociale (2% all’anno) della nuova banca ai consulenti finanziari già in struttura e a quelli che entreranno nella nuova realtà dal mercato, andando a ricostruire il modello fondato sulla partnership e sulla partecipazione dei consulenti finanziari all’azionariato che ha caratterizzato Azimut nei suoi 34 anni di storia.

Risparmio gestito, aa febbraio raccolta negativa

I dati preliminari del risparmio gestito contenuti nella mappa mensile di febbraio 2024 delineano uno scenario in continuità con il mese precedente, con una raccolta netta complessiva pari a -2,44 mld euro e un effetto mercato positivo pari a +0,4%. È quanto emerge dalle rilevazioni dell’Ufficio Studi di Assogestioni, dalle quali si evince che il patrimonio a fine febbraio si attestava a 2.310 mld euro.

Soffermandosi sui fondi aperti, si nota nel mese un rallentamento dei deflussi dai prodotti di lungo termine (-525 mln contro -1,33 mld euro a gennaio), a cui si somma un incremento dei riscatti sui fondi monetari (-1,84 mld contro -996 mln a gennaio). Secondo le stime dell’Ufficio Studi, l’effetto performance sui fondi aperti è stato di +0,7%.

Lo spaccato per asset class evidenzia il proseguimento dello slancio positivo dei fondi obbligazionari che nel mese hanno raccolto 6,07 mld euro di nuove sottoscrizioni, per un ammontare totale di 11,6 mld euro da inizio 2024. All’opposto, continuano i deflussi per azionari (-1,43 mld), bilanciati (-1,96 mld) e flessibili (-3,2 mld).

Infine, i flussi delle gestioni di portafoglio sono rimasti sostanzialmente stabili rispetto all’andamento di gennaio: la raccolta delle gestioni retail è stata positiva per 592 mln euro, mentre le gestioni istituzionali hanno registrato deflussi per 893 mln euro. Il bilancio complessivo di febbraio risulta pari a -300 mln euro.

Ore 11:00 – Cucinelli in cima al Ftse Mib, per Goldman vale 135 euro

Fra le odierne raccomandazioni di Borsa, Brunello Cucinelli (+3,1% a 106,60 euro) si porta in cima al Ftse Mib (+0,22%) grazie al report di Goldman Sachs che ha migliorato il prezzo obiettivo sul titolo da 112 a 135 euro, confermando il rating buy.

Per il broker i risultati 2023 e le indicazioni del management hanno confermato la forza del lusso di fascia alta. Goldman Sachs alza le stime su Cucinelli e vede ora ricavi in crescita del 13% nel 2024 (10% la guidance della società).

Ore 10:15 – Fincantieri +1,3%, commessa in Indonesia da 1,18 mld

Fincantieri in buon rialzo dopo che il gruppo guidato da Pierroberto Folgiero e il Ministero della Difesa indonesiano hanno firmato un contratto, nell’ambito dei rapporti di collaborazione avviati dal Ministero della Difesa italiano, per la fornitura di due navi PPA, per un valore di 1,18 miliardi di euro.

Ore 9:30 – Ftse Mib +0,05% a 34.777 punti

Bene Saipem +2% su nuove ricoperture in un comparto oil contrastato che vede Tenaris fanalino di coda a circa -1%.

Gli acquisti premiano inoltre le banche con Mps a +1,9% all’indomani di una seduta negativa in scia all’accelerated bookbulding del Tesoro, Banco Bpm sopra 1 punto percentuale.

Fra le mosse dei broker da noi anticipate in preapertura, Brunello Cucinelli +1,35% dopo che Goldman Sachs ha migliorato il prezzo obiettivo da 112 a 135 euro, confermando il giudizio buy; Generali -0,4% con Exane che ha tagliato la raccomandazione da outperform a neutral, mentre il prezzo obiettivo è stato alzato da 23 a 24 euro; fuori dal listino principale El.En balza (+9%) dopo che Berenberg ha promosso il titolo da hold a buy con target che passa da 11,50 a 13,10 euro.

Borsa italiana oggi: le azioni in primo piano

Sulla Borsa di Milano, da segnalare che Mps ha ricevuto il via libera Bce al dividendo di 0,25 euro per azione, per un importo complessivo di circa 315 milioni, da sottoporre all’assemblea in programma il prossimo 11 aprile. La decisione, spiega la banca, è stata adottata a seguito dell’istanza autorizzativa presentata dall’istituto, in ottemperanza a quanto previsto dalla Srep Decision 2023 (processo di revisione e valutazione prudenziale).

Fra le raccomandazioni di Borsa, gli analisti di Exane Bnp Paribas hanno tagliato il rating su Generali da outperform a neutral, mentre il prezzo obiettivo viene alzato da 23 a 24 euro.

Berenberg ha promosso El.En da hold a buy con target che passa da 11,50 a 13,10 euro.

Goldman Sachs ha alzato il target price su Brunello Cucinelli da 112 a 135 euro, confermando il buy.

Fra le altre notizie, l’aumento di capitale da 200 milioni della Juventus è andato in porto con adesioni pari a circa il 97,6% del totale, per un controvalore pari a 195,083 milioni. I rimanenti diritti di opzione non esercitati durante il periodo, che danno diritto alla sottoscrizione di nuove azioni corrispondenti a circa il 2,4% del totale saranno offerti in Borsa nelle sedute del 3 aprile e 4 aprile, salvo chiusura anticipata dell’offerta in caso di vendita integrale dei diritti.

Preapertura

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa, all’indomani di una seduta positiva che ha visto Piazza Affari chiudere in lieve rialzo (Ftse Mib +0,21% a 34.759 punti). La Borsa italiana è stata trainata da alcune utilities come Enel e A2a, quest’ultima maglia rosa del listino; prese di beneficio su Saipem, Bper; in rosso anche Mps dopo il collocamento di un nuovo pacchetto di azioni da parte del Mef; e Tim nel mirino degli analisti di Exane.

In rialzo ieri anche Wall Street.

Il sentiment resta supportato dalle aspettative di imminenti tagli dei tassi da parte di Fed e Bce.

L’agenda macro prevede oggi alcuni dati fra cui la stima finale del Pil americano del quarto trimestre, la fiducia Michigan di marzo, le richieste settimanali di sussidio.

Domani peraltro, con i mercati chiusi per il Venerdì Santo, prenderà la parola in un discorso il presidente della Fed Powell; inoltre saranno diffusi i dati sull’inflazione Pce di febbraio.

Per quanto riguarda il calendario della Borsa italiana, resterà chiusa venerdì 29 marzo, così come lunedì 1 aprile, giorno di Pasquetta.

I future Usa trattano stamattina poco mossi.

A Tokyo intanto il Nikkei ha chiuso con un -1,46% a 40.168 punti scontando prese di beneficio dopo i recenti massimi storici e volatilità dello yen.

Sul forex, l’euro/dollaro è invece poco mosso a 1,0830; il petrolio avanza con il Brent a 86 dollari e il Wti a 81 dollari al barile.

Wall Street aveva chiuso ieri sera in buon rialzo: Dow Jones +1,22% a 39.760 punti, S&P 500 +0,86% a 5.248 punti, Nasdaq +0,51% a 16.399 punti.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

Borsa italiana oggi 24-04-2024 — 08:45

Borsa italiana oggi: Stm, Eni, Recordati, Sanlorenzo

DIRETTA NEWS / Spunti da trimestrali, M&A e indicazioni analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report